Connect with us logo La Voce del Trentino

La Sfera e lo Spillo

Spalletti espugna San Siro, l’Inter è campione d’inverno

Pubblicato

il

Stefano Pioli e Luciano Spalletti giocano un match d’alta classifica. I rossoneri e gli azzurri si scontrano nella sfida di prestigio e devono accorciare in classifica sull’Inter, capolista della Serie A.

Entrambe le squadre scendono in campo con formazioni rimaneggiate. I campani sono privi di Mario Rui, Koulibaly, Fabian Ruiz, Insigne e Osimhen, mentre i Casciavit devono fare a meno di Kjaer, Calbria, Rebic, Leao, Pellegri e Theo Hernadez.

Pubblicità
Pubblicità

-L’ATMOSFERA

19 dicembre ore 20.45 si gioca nella cornice dello stadio Giuseppe Meazza l’incontro tra Associazione Calcio Milan e Società Sportiva Calcio Napoli, nella IV domenica d’Avvento.

La sera lungo i Navigli è fredda, lo sky sereno e la temperatura misurata è di tre gradi centigradi.

-LA DISTINTA

Le formazioni ufficiali:

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Tomori, Romagnoli (cap), Ballo-Touré; Kessié, Tonali; Messias, Diaz, Krunic; Ibrahimovic (Allenatore Stefano Pioli)

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Malcuit, Di Lorenzo, Rrahmani, Jesus; Demme, Anguissa; Lozano, Zielinski (cap), Elmas: Petagna (Allenatore Luciano Spalletti)

L’ARBITRO

Il fischietto dell’incontro è affidato a Davide Massa della Sezione AIA di Imperia. Gli assistenti sono Meli e Bindoni, quarto uomo Rapuano, al VAR Di Paolo, assistente VAR De Meo.

-IN DIRETTA

La partita è trasmessa in diretta da DAZN, la telecronaca di Pierluigi Pardo e il commento tecnico affidato all’ex centrocampista del Milan Massimo Ambrosini.

CRONACA

Il Napoli passa in vantaggio a freddo. Qualche giro d’orologio e sul calcio d’angolo calciato da Zielinski il colpo di testa di Eljif Elmas trafigge Maignan.

L’approccio psicologico degli ospiti è eccellente, lo spirito è battagliero e il gioco spigliato. Sul piano fisico il Napoli spinge nell’angolo il Diavolo.

La truppa di Spalletti è ben messa in campo, controlla la zona nevralgica del campo e sfonda sulla fascia di destra.

Lo squillo rossonero è di Florenzi che calcia la sfera con il mancino sfiorando il palo destro di Ospina.

Dopo la ricreazione e il tè caldo i rossoneri iniziano con il piglio giusto. Ibrahimovic scalda i guantoni di Ospina con un fendente forte e preciso.

Sull’altro fronte Tomori anticipa Petagna nel cuore dell’area di rigore a due passi da Maignan. Con il passare dei minuti la mediana napoletana gestisce il possesso palla e riparte nelle praterie.

Zielinski detta le giocate di qualità e Lozano strappa nelle ripartenze.

Pioli modifica l’assetto tattico inserendo la seconda punta, il francese Olivier Giroud accanto a Ibrahimovic.

Messias dopo una percussione calcia con il mancino e la sfera supera il montante, imitato da Petagna che scarica in tribuna.

Nel finale il Milan esercita la pressione premendo Zielinski e compagni nella metà campo. Il forcing è rabbioso ma sterile in fase offensiva.

L’arbitro Massa su segnalazione del VAR annulla la rete di Kessié per un fuorigioco di Giroud. Il Napoli espugna San Siro e raggiunge il Milan al secondo posto.

-IL TABELLINO

Milan-Napoli (0-1)

Reti: Elmas (M) -al minuto 5’-

-CLASSIFICA

Inter (43), Milan, Napoli (39), Atalanta (37), Roma, Fiorentina, Juventus (31), Lazio (28), Empoli (27), Torino (25), Sassuolo, Bologna (24), Verona (23), Udinese (20), Sampdoria (19), Venezia (17), Spezia (13), Genoa, Cagliari (10), Salernitana (8)

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Archivi

Categorie

di Tendenza