Connect with us logo La Voce del Trentino

Altri Sport

Inferno Snow: in gara il trentino Pintarelli, campione italiano di obstacle racing

Pubblicato

il

Nella passata stagione aveva dovuto cedere il gradino più alto del podio dell’edizione invernale al lombardo Eugenio Bianchi, anche se con la gioia più grande nel cuore per la nascita del suo primogenito.

Il trentino Loris Pintarelli tornerà, sabato 12 e domenica 13 marzo, ad affrontare il tracciato di Inferno Snow sulla neve di Alpe Cimbra forte del titolo italiano OCR, conquistato a ottobre.

Il Centro Fondo presso Malga Millegrobbe sarà il meraviglioso palcoscenico della corsa a ostacoli più diabolica d’Italia i cui percorsi completamente off road si districheranno tra gli altipiani e i rigogliosi boschi a cornice, puntellati da ostacoli naturali e artificiali.

I tracciati innevati, impegnativi ma senza eccessivi dislivelli, metteranno alla prova non solo gli atleti pro ma anche gli sportivi più curiosi, in cerca di un’esperienza alternativa, tra adrenalina e puro divertimento. La due giorni si svolgerà come sempre nel rispetto delle norme anti-covid sottoscritte dall’Ente di Promozione Sportiva ASI in accordo con il CONI.

IL PROGRAMMA GARE E GLI OSTACOLI – Nel weekend si susseguiranno tre differenti distanze: 8 km (200m D+)con 25 ostacoli nella gara individuale del sabato, mentre la domenica doppio appuntamento con la Short individuale di 3 km disseminati di 12 ostacoli e, importante novità, la sfida a team (tre membri, composizione libera), sullo spesso percorso della standard. In questa competizione a fare la differenza sarà proprio la sinergia tra i membri della squadra, che dovranno superare in maniera collaborativa, contando necessariamente sul reciproco supporto, prove create ad hoc per il tracciato.

Tantissime e diversificate, quindi, le abilità per approcciare in corsa gli ostacoli dai nomi di ispirazione dantesca, come Lucifero, Caronte, Malebolge, Cerbero e Limbo. Gli attesi 600 indiavolati saranno chiamati a dimostrare forza e resistenza per trasportare pesi sul manto bianco, velocità nel risalire funi, destrezza nello scavalcare muri, equilibrio per valicare assi basculanti e coordinazione per oscillare sospesi tra corde, pioli e anelli.

Nelle gare individuali non competitive i partecipanti potranno sostenersi nell’attraversare i gironi danteschi fino alla finish line, mentre per i pro nessuna possibilità di aiuto secondo il regolamento dettato dalla Federazione Italiana OCR. Per la prima volta, inoltre, la Short assegnerà le qualifiche agli OCR European Championships 2022, a giugno in Val di Fiemme.

I VINCITORI DELL’EDIZIONE 2021 – Nella prima edizione trentina nel 2021, tra i 300 obstacle runner provenienti dall’intera penisola, sono stati i più veloci a tagliare il traguardo Eugenio Bianchi (Scott OCR Team Italy LWT), con il tempo di 36’43’’, e Federica Toni (OCR Bear Team), in 49’54’’. Medaglia d’argento per Loris Pintarelli (Inferno Team) e Righerta Kadija (Inferno Team), seguiti al terzo posto da Alessandro Garozzo (Tana delle Tigri GRX) e Laura Catti (White Donkeys OCR Team). Una passione quella dell’obstacle racing in costante crescita, ad oggi praticata in Italia da oltre 50mila persone.

ISCRIZIONI APERTE AD ATLETI PRO E OPEN – Le iscrizioni per tutte le distanze resteranno aperte anche in occasione della manifestazione. Su infernorun.it tutte le modalità per partecipare anche alle ulteriori tappe del circuito, Inferno Park (14 e 15 maggio nel Veronese)e Inferno Mud (8 e 9 ottobre nel Chianti).

Sabato 12 marzo sarà anche possibile partecipare su prenotazione alla ciaspolata enogastronomica organizzata dalla Malga Millegrobbe in occasione della manifestazione. Un trekking in notturna di 6 km illuminato dalla luna e dalla calda luce delle fiaccole, accompagnato dal gusto e dai sapori della tradizione trentina. (clicca qui per vedere il video)

Archivi

Categorie

di Tendenza