Connect with us logo La Voce del Trentino

La Sfera e lo Spillo

Sampdoria-Napoli (0-2) e il ricordo commosso per Gianluca Vialli

Pubblicato

il

Genova ricorda il compianto Gianluca Vialli. I tifosi della Sampdoria organizzano un “wall commemorativo” alle spalle della gradinata sud.

Gli striscioni, le fotografie, i fiori, i semplici messaggi campeggiano sui muri e le cancellate all’ingresso dello stadio Luigi Ferraris. L’emozione è palpabile, sensazioni e brividi si mescolano. L’amore di questa gente per il ragazzo con i riccioli è infinito e fuori dal comune.

Nei prossimi giorni a Londra si svolgerà il funerale, in forma strettamente privata, dell’ex attaccante di Sampdoria, Cremonese, Juventus e Chelsea.

Il pensiero degli appassionati blucerchiati è rivolto alla famiglia, la moglie Cathryn White Cooper e le figlie Sofia e Olivia, alla madre Teresa, di 87 anni, il papà Gianfranco, di 92 anni, i 4 fratelli, Mila, Nico, Marco e Maffo.

IL POST

“Luca non solo era uno sportivo di grande talento, rispettato da tutti, ma era soprattutto il marito e il padre più affettuoso. Siamo devastati. Grazie per tutto il vostro sincero amore e supporto”.

Sono le parole scritte dalla moglie Cathryn e fatte recapitare ai cronisti appostati fuori dalla dimora londinese.

L’ATMOSFERA

Sulle sponde del Bisagno, domenica 8 gennaio 2023 (ore 18.00), il cielo è nuvoloso, una pioggia all’inglese scende copiosa su Marassi e la temperatura di 12 gradi centigradi. I colori della Superba drappeggiano il lutto, il silenzio a tratti surreale.

L’ARBITRO

Il fischietto dell’incontro è affidato a Rosario Abisso della Sezione AIA di Palermo. Gli assistenti sono Bercigli e Cecconi, quarto uomo Marinelli, al VAR Valeri, assistente VAR Longo.

LA DISTINTA

Ecco le formazioni ufficiali:

Sampdoria (3-4-1-2): Audero; Murillo (46’ Zanoli), Nuytinck, Murru; Leris, Rincon, Vieira, Augello; Verre (54’ Villar); Gabbiadini (46’ Duricic), Lammers (83’ Montevago) (Allenatore Dejan Stankovic)

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim (46’ Rrahmani), Juan Jesus, Mario Rui; Elmas, Lobotka, Anguissa (66’ Ndombélé); Politano (63’ Lozano), Osimhen, Kvaratskhelia (63’ Zielinski) (Allenatore Luciano Spalletti)

IN DIRETTA

La partita è trasmessa in diretta sulla piattaforma DAZN, la telecronaca è di Riccardo Mancini e la voce tecnica di Simone Tiribocchi, a bordo campo Giovanni Barsotti.

SPUNTI DI CRONACA

Il minuto di silenzio osservato in memoria di Gianluca Vialli e Sinisa Mihajlovic è toccante. I blucerchiati scendono sul manto erboso con il lutto al braccio.

Gli applausi e poi la sfera rotola sul green. Il tempo di sincronizzare l’orologio e il VAR interviene richiamando il Signor Abisso per un contatto tra Murru e Anguissa.

L’arbitro siciliano controlla le immagini su il video a bordo campo e concede il penalty. Si presenta sul dischetto Politano e Audero devia sul palo poi Nuytinck spedisce in angolo.

I doriani spaventano Spalletti quando Verre scalda i guantoni di Meret.

La capolista sblocca lo score. Sale in cattedra Victor Osimhen che insacca con il fiuto del centravanti sul cross preciso di Mario Rui. Per il giocatore nigeriano è il nono gol in campionato.

Gli azzurri prendono il possesso della mediana e dettando i tempi e le giocate.

Sul finire della prima frazione il Doria rimane in campo con dieci uomini. L’arbitro Abisso sventola il cartellino rosso a Rincon (al minuto 38) per un fallo su Osimhen.

Lobotka e Politano organizzano la rapida ripartenza, innescano Kvaratskhelia che lambisce il palo di Audero con un fendente mancino.

Finita la ricreazione, si riparte.

Dejan Stankovic ridisegna il Doria con il modulo 4-4-1 inserendo Duricic (a sinistra nel centrocampo) e Zanoli (basso a destra) al posto di Gabbiadini e Murillo.

Nella difesa schierata a 4, Murru è centrale in coppia con Nuytinck, mentre Lammers è il vertice alto. Spalletti sostituisce Kim con Rrahmani.

I partenopei con l’uomo in più menano le danze, il possesso palla è evidente, i fraseggi ben organizzati, mentre i padroni di casa stazionano in trincea.

Gli undici di Stankovic sono ordinati dietro la linea della palla con l’intento di limitare i danni. Negli ultimi 20 minuti il tecnico serbo rischia avanzando Leris sul fronte d’attacco di Lammers.

Il VAR richiama Abisso per un fallo di mano di Vieira che concede il secondo penalty. Sotto la gradinata nord Eljif Elmas raddoppia spiazzando Audero.

Quattro minuti di recupero e tutti negli sopogliatoi.

IL TABELLINO

Sampdoria-Napoli (0-2)

Reti: Osimhen (N) -al minuto 20 -, Elmas (N) -rigore al minuto 82-

Ammoniti: Murru (S), Murillo (S), Juan Jesus (N), Anguissa (N), Leris (S)

Espulso: Rincon (S)

UP and DOWN

Il Napoli conquista 3 punti preziosi dopo la sconfitta di San Siro. La squadra di Spalletti gioca con personalità e decisione.

In attesa del big match di venerdì contro la Juventus gli ospiti rafforzano il primo posto in classifica (+ 7 sui bianconeri).

I doriani confezionano una gara di sacrificio, la cacciata di Rincon complica i progetti difensivi.

-RISULTATI della 17esima giornata

Fiorentina-Sassuolo (2-1)

Juventus-Udinese (1-0)

Monza-Inter (2-2)

Salernitana-Torino (1-1)

Spezia-Lecce (0-0)

Lazio-Empoli (2-2)

Milan-Roma (ore 20.45)

Verona-Cremonese (domani ore 18.00)

Bologna-Atalanta (domani ore 20.45)

Sampdoria-Napoli (0-2) e il ricordo commosso per Gianluca Vialli.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Archivi

Categorie

di Tendenza