Connect with us logo La Voce del Trentino

La Sfera e lo Spillo

Pioli perde la vetta, Napoli capolista, Inter a rimorchio, Juve flop

Pubblicato

il

Il Milan colleziona allo stadio Meazza la seconda sconfitta stagionale in campionato. Dopo la vittoria esterna contro l’Atletico Madrid (Champions League) la squadra di Stefano Pioli lascia l’intera posta in palio al corsaro Sassuolo.

I rossoneri perdono la vetta della classifica, il Napoli batte la Lazio e allunga a +3 sul Diavolo.

Pubblicità
Pubblicità

La squadra di Luciano Spaletti ingrana la marcia e liquida gli aquilotti di Maurizio Sarri.

Al terzo posto incalza l’Inter vittoriosa a Venezia con lo score all’inglese, mentre l’Atalanta difende la quarta piazza superando la Juventus allo Stadium.

In coda annotiamo i pareggi tra Cagliari-Salernitana e Udinese-Genoa. E’ il primo punto conquistato dal tecnico rossoblù Andriy Shevchenko.

IL PUNTO

I titoli di giornata sono per la Juventus che cade sotto i colpi dell’Atalanta di Gasperini. La pesante sconfitta di Londra con il Chelsea (4-0) e quella di misura contro gli orobici mettono sul banco degli imputati il tecnico Massimiliano Allegri e i giocatori (14 punti dal Napoli).

Con le spalle al muro anche la società bianconera per le campagne di rafforzamento delle ultime stagioni. In aggiunta l’inchiesta sulle plusvalenze mettono sotto la lente d’ingrandimento i bilanci degli ultimi esercizi.

L’aria che si respira a Torino è pesante per le sconfitte sul green e non solo. La nota del club piemontese rilancia: “ Confidiamo di chiarire ogni aspetto”.

I NUMERI

Ventidue sono le reti realizzate (di cui dieci segnate in trasferta) nella quattordicesima giornata di serie A.

Quattro sono le vittorie tra le mura amiche (Napoli, Roma, Sampdoria ed Empoli), quattro i successi esterni (Inter, Atalanta, Bologna e Sassuolo), due sono i pareggi (Udinese-Genoa e Cagliari-Salernitana).

Due rigori trasformati (a Venezia e allo stadio Picco), una doppietta di Dries Mertens nel posticipo di Napoli, un’autorete di Simon Kjaer e un’espulsione comminata ad Alessio Romagnoli (a San Siro).

CLASSIFICA

Napoli (35), Milan (32), Inter (31), Atalanta (28), Roma (25), Lazio, Fiorentina, Juventus, Bologna (21), Verona, Empoli (19), Sassuolo (18), Torino (17), Udinese, Sampdoria, Venezia (15), Spezia (11), Genoa (10), Salernitana, Cagliari (8)

IL BOMBER

Nella classifica capocannoniere Vlahovic comanda con 11 centri, podio d’argento per Immobile con 10 reti, piazza di bronzo per Zapata e Simeone con 9 sigilli.

IL TABELLINO

Napoli-Lazio (4-0) -7’ Zielinski (N), 10’ e 29’ Mertens (N), 85′ Fabian Ruiz (N)-

Roma-Torino (1-0) -32’ Abraham (R)-

Spezia-Bologna (0-1) -83’ rigore di Arnautovic (B)-

Milan-Sassuolo (1-3) -21’ Romagnoli (M), 24’ Scamacca (S), 33’ auorete di Kjaer (S), 66’ Berardi (S)

Udinese-Genoa (0-0)

Venezia-Inter (0-2) -34’ Calhanoglu (I), 90+6’ rigore di Lautaro Martinez (I)-

Juventus-Atalanta (0-1) -28’ Zapata (A)-

Empoli-Fiorentina (2-1) -57’ Vlahovic (F), 87’ Bandinelli (E), 89’ Pinamonti (E)-

Sampdoria-Verona (3-1) -37’ Tameze (V), 51’ Candreva (S), 77’ Ekdal (S), 90’ Murru (S)-

Cagliari-Salernitana (1-1) -73’ Pavoletti (C), 90’ Bonazzoli (S)-     

IL POST

Martedì, mercoledì e giovedì si giocherà (turno infrasettimanale) la quindicesima giornata di serie A.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Archivi

Categorie

di Tendenza