Connect with us logo La Voce del Trentino

La Sfera e lo Spillo

Inter è festa, i nerazzurri alzano la Coppa Italia

Pubblicato

il

Oggi è il giorno della finale di Coppa Italia. Lo scontro è tra i vincitori della Coppa nazionale in carica e i Campioni d’Italia.

A Roma, sul green dello stadio Olimpico, Football Club Juventus e Football Club Internazionale Milano si scontrano davanti a 68.000 spettatori.

-I NUMERI

Per gli amanti delle statistiche i bianconeri hanno vinto 14 trofei, i nerazzurri hanno alzato la coppa al cielo per 7 volte. Lo scorso anno la Vecchia Signora guidata da Andrea Pirlo supera l’Atalanta (2-1).

L’ATMOSFERA

Tra le ombre del Colosseo, mercoledì 11 maggio 2021 (ore 21.00), lo sky è sereno, il manto erboso è in perfetto condizioni e la temperatura misurata di 21 gradi centigradi.

IN DIRETTA

La partita è trasmessa in diretta ed esclusiva su Canale 5, la voce è di Riccardo Trevisan, il commento tecnico affidato a (ex giocatore di Inter e Bologna) Massimo Paganin.

LA DISTINTA

Ecco le formazioni ufficiali:

JUVENTUS (4-2-3-1): Perin; Danilo (41’ Morata), De Ligt, Chiellini (cap), Alex Sandro (91’ Pellegrini); Zakaria (67’ Locatelli), Rabiot; Cuadrado, Dybala, Bernardeschi (67’ Bonucci); Vlahovic. (Allenatore Massimiliano Allegri)

INTER (3-5-2): Handanovic (cap); D’Ambrosio (63’ Dimarco) (115’ Bastoni), Skriniar, De Vrij; Darmian (63’ Dumfries), Barella, Brozovic, Calhanoglu (90’ Vidal), Perisic; Dzeko (63’ Correa), Lautaro (90’ Sanchez). (Allenatore Simone Inzaghi)

L’ARBITRO

Il fischietto dell’incontro è affidato a Paolo Valeri della Sezione AIA di Roma 2. Gli assistenti sono Giallatini e Preti, quarto uomo Sozza, al VAR Di Paolo, assistente VAR Abisso.

SPUNTI DI CRONACA

I Bauscia iniziano con il solito piglio, impeto e potenza. Nicolò Barella rompe l’equilibrio con un fendente che s’infila nel sacco di Perin (al minuto 7). Nel frangente il pacchetto difensivo di Max Allegri è sorpreso e non applica nemmeno il “pressing sindacale” ai limiti dell’area di rigore.

Il centrocampista sardo inventa una traiettoria superba ma l’atteggiamento dei bianconeri è morbido e passivo.

Con il passare dei minuti Chiellini e compagni salgono di tono riversando nella metà campo meneghina la forza d’urto. Dusan Vlahovic scalda i guantoni a Handanovic con un sinistro indiavolato.

Sale in cattedra Paulo Dybala: prima si libera nel cuore dell’area interista e impegna il portiere sloveno poi spedisce a lato con un mancino maligno.

Scoccato il 45esimo l’arbitro Valeri concede 2 minuti di recupero prima di spedire tutti negli spogliatoi.

Dopo la ricreazione l’Inter subisce la rimonta.

La Juve trova il pareggio con Alvaro Morata che devia sotto misura una rasoiata di Alex Sandro (al minuto 50). Qualche giro d’orologio e Morata s’invola, Dybala innesca Dusan Vlahovic che (dopo una prima parata di Handanovic) scarica in rete (al minuto 52).

Lautaro finisce per le terre nell’area juventina e Valeri concede il calcio di rigore. S’incarica Hakan Calhanoglu che spedisce all’incrocio dei pali (al minuto 80).

Finisce la seconda frazione di gioco in parità, vi sono i tempi supplementari.  

De Ligt, non impeccabile, impatta De Vrij in area di rigore e il Var richiama Valeri al monitor. L’arbitro romano dopo il controllo decreta il secondo rigore all’Inter. Ivan Perisic batte Perin (al minuto 99).

La chiude Ivan Perisic chesegna la doppietta.

Allegri è nervoso, discute con la panchina nerazzurra e viene espulso dopo la quarta rete. Finisce qui l’Inter alza il trofeo sotto il cielo romano.

IL TABELLINO

Juventus-Inter (2-4)

Reti: Barella (I) -al minuto 7-, Morata (J) -al minuto 50-, Vlahovic (J) -al minuto 52-, Calhanoglu (I) -rigore al minuto 80-, Perisic (I) -rigore al minuto 99-, Perisic (I) -al minuto 102-

UP and DOWN

L’ingresso di Alvaro Morata (per l’infortunio di Danilo) sposta gli equilibri, Allegri perde le staffe e la bussola. L’Inter oggi è brava e fortunata, Ivan Perisic guida la riscossa.

IL POST

La squadra di Inzaghi vince la sua ottava Coppa Italia e il secondo trofeo stagionale, dopo la SuperCoppa italiana contro la Juventus, nel salotto del Giuseppe Meazza del 12 gennaio.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Archivi

Categorie

di Tendenza