Connect with us logo La Voce del Trentino

Basket

Treviso sconfigge in casa i bianconeri della Dolomiti Energia

Pubblicato

il

Era in programma nella serata di domenica 17 gennaio 2021 a Trento la sedicesima giornata di questa stagione 2020/21 di LBA Serie A UnipolSai. Alle 20:45 alla BLM Group Arena di Trento sono scesi in campo la Dolomiti Energia Trentino e la De’ Longhi Treviso Basket per il primo match del girone di ritorno di questa stagione.

Cinque bianconeri in doppia cifra a referto, con JaCorey Williams miglior realizzatore (18 punti e cinque rimbalzi). Tredici punti, sette rimbalzi e sette assist per Gary Browne; quindici punti per Jeremy Morgan, che chiude il match con un bel 5/8 dall’arco dei tre punti.  

La cronaca | La Dolomiti Energia impatta alla grande il match, sfruttando l’energia di Williams e la mano subito rovente di Morgan per scappare subito sul 10-2 che induce coach Menetti a spendere il primo timeout della partita. Treviso con il passare dei minuti sale di colpi, ma un’altra fiammata offensiva ispirata questa volta da Browne e Sanders lancia i bianconeri al massimo vantaggio di serata (21-12). 

Nel secondo quarto però la musica cambia completamente e l’inerzia della partita passa dalla parte degli ospiti, che sfruttando i troppi passaggi a vuoto dell’Aquila sui due lati del campo produce un 15-2 di break che ribalta anche il punteggio (23-30 e timeout Dolomiti Energia). La terza tripla di serata di Morgan e le scorribande di Browe tengono a galla i bianconeri arrivando all’intervallo lungo (36-41). 

Treviso scappa a +10 (39-49) ma Trento reagisce e si rifà sotto anche sfruttando un paio di canestroni di Maye. La De’ Longhi si mostra compatta anche quando il gioco si fa duro cavalcando la serata di grazia di Sokolowski, che sale rapidamente a quota 17 punti a referto, l’Aquila non è sempre precisa ma gioca con cuore e ferocia agonistica arrivando a tiro alla fine del terzo periodo (54-57). 

Nell’ultimo quarto arriva anche il sorpasso in favore dei padroni di casa (61-59) prima che una fiammata trevigiana ispirata da due triple di Chillo non riporti in controllo gli ospiti: Trento non alza mai bandiera bianca e attacca a testa bassa per cercare di rimanere aggrappata al match, ma un paio di stoccate di Logan (21 punti alla fine) chiudono i conti in favore della De’ Longhi.

Trento (76): Williams 18; Browne 12; Forray 0; Sanders 11; Conti 0; Ladurner 0; Martin 0; Pascolo 4; Mezzanotte 3; Jovanovic 0, Morgan 15, Maye 12
Treviso (82): 
Russell 9, Logan 21, Akele 8, Mekowulu 8, Sokolowski 17, Chillo 12, Vildera 2, Imbro 5, Bartoli 0, Carroll 0, Piccin 0
(21-15; 15-26; 18-16; 22-25)

Le parole di coach Nicola Brienza | «Sicuramente nel primo tempo le palle perse ci hanno condizionato e hanno permesso a Treviso di prendere l’inerzia della partita. Siamo in un momento di difficoltà figlio dei risultati recenti e delle sconfitte, questo ci condiziona e ci fa avere ansia e paura anche nel fare le cose semplici: a livello di impegno e spirito ho poco da rimproverare ai miei, non è facile ma dobbiamo avere consapevolezza che per far passare questa tempesta dobbiamo ricompattarci, combattere e non arrenderci mai. Oggi lo abbiamo fatto, dobbiamo ritrovare serenità e sicurezza nelle cose semplici».

La prossima | I bianconeri mercoledì saranno di scena di nuovo in casa alla BLM Group Arena di Trento: il 20 gennaio alle 20.00 la palla a due del Round 2 in Top 16 di 7DAYS EuroCup contro il Lokomotiv Kuban Krasnodar.

Archivi

Categorie

di Tendenza