Connect with us logo La Voce del Trentino

Altri Sport

Tamburello: Mezzolombardo conquista il tricolore femminile. E arrivano anche i complimenti del presidente Fugatti

Pubblicato

il

Secondo scudetto per le trentine il primo vinto in serie B, anche in quell’occasione contro la Tigliolese, nella finale scudetto di Noarna, palcoscenico dove le finaliste dispureranno la prossima Coppa Italia.

Lo sferisterio di Cavalcaselle (Verona) domenica ha ospitato le finali scudetto di serie A e B femminile. Nella massima serie trionfa il Mezzolombardo che riporta cosi il tricolore in provincia di Trento, cosa che non si verificava dal 2015 con l’ultimo tricolore del Sabbionara.

Pubblicità
Pubblicità

Per le ragazze di Mezzolombardo arrivano anche i complimenti del governatore della provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti che sul suo profilo social saluta e si complimenta con le atlete campioni d’Italia. «Anche in Trentino abbiamo delle campionesse d’Italia – scrive Fugatti – Sto parlando del ASD Tamburello Mezzolombardo che a Cavalcaselle hanno vinto la serie A femminile! Complimenti ragazze»

In serie A Mezzolombardo e Tigliolese hanno confermato quanto fatto vedere di buono durante il campionato ovvero di essere le due squadre più complete.

Il Mezzolombardo ha fatto il salto di qualità con gli innesti di Chiara e Beatrice Zeni che con la loro esperienza hanno dato un notevole contributo alla società rotaliana. La squadra è cresciuta notevolmente.

La Tigliolese pur con molte giocatrici che non hanno potuto dare il loro contributo durante il campionato si è confermata una grande squadra. Notevole la crescita della giovane e talentuosa Ludovica Stella. Il primo set era molto equilibrato. Iniziava meglio il Mezzolombardo, avanti al primo cambio campo 2-0.

Le astigiane non mollavano si riportavano in parità sul 3-3, facendo anche il clamoroso sorpasso. L’equilibrio continuava a farla da padrone. Si arriva al 5-4 in favore delle trentine. Si arrivava al quaranta pari vinto da Laura Lorenzoni e compagne.

Pubblicità
Pubblicità

Dal possibile 5-5 si passava al 6-4 per le trentine. Le astigiana a ranghi ridotti non hanno avuto modo di fare cambi e cosi la direttrice tecnica Alessandra De Vincenzi spostava Cecilia Dellavalle a fondocampo e Ludovica Stella nel ruolo di mezzovolo.

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di Tendenza