Connect with us logo La Voce del Trentino

Basket

La Dolomiti Energia Trentino si ferma sul più bello: vince Tortona 76-70

Pubblicato

il

Una Dolomiti Energia Trentino bella e convincente per 30′ abbondanti perde il filo del discorso negli ultimi minuti di partita e subisce la rimonta vincente di Tortona: nella prima giornata di campionato i bianconeri escono sconfitti 76-70 contro la Bertram Yachts Tortona. 

Ad un’Aquila dai due volti non basta la fantastica partita di Andrejs Grazulis (17 punti, 11 rimbalzi e 3 stoppate in 32′ di gioco) e la “solita” partita da leader di Diego Flaccadori, che chiude con 19 punti e 8 rimbalzi. In doppia cifra anche Darion Atkins a quota 12 (con 11 rimbalzi) nonostante i problemi di falli.

Pubblicità
Pubblicità

Ora la Dolomiti Energia mette nel mirino il debutto stagionale, in partita ufficiale, alla BLM Group Arena: contro Treviso si gioca domenica 9 ottobre alle 18.00.

La cronaca | Dopo un paio di minuti buoni per “acclimatarsi”, la Dolomiti Energia Trentino entra nel match con grande impeto, forte dei muscoli di Atkins (6 punti rapidi nonostante i due falli in cui incappa nei primissimi istanti di partita) e poi affidandosi alla coppia Flaccadori-Grazulis.

L’ala lettone è un fattore su entrambi i lati del campo, Flacca il metronomo perfetto dell’attacco bianconero: al resto pensa la difesa di Lockett e la compattezza intorno al ferro dei lunghi bianconeri che tengono lontani gli attaccanti piemontesi.

Dopo avere chiuso avanti 14-25 il primo quarto, Forray e compagni continuano a macinare gioco e a fare la voce grossa sotto i tabelloni: Lockett a metà partita ha già tre triple a bersaglio, la difesa degli ospiti è una piacevole costante, così come le fiammate offensive di Flaccadori. Anche grazie ai primi punti in maglia Aquila di Crawford, la Dolomiti Energia arriva all’intervallo lungo forte di 15 punti di margine (29-44). 

Trento è avanti in doppia cifra anche per tutto il terzo quarto: Christon e Daum provano a dare qualche spallata alla partita ma i bianconeri reggono con apparente facilità, trovando anche con capitan Forray la tripla del +13 a fil di sirena (53-66). 

Nell’ultimo quarto però all’improvviso cambia l’inerzia della partita: Filloy e Christon suonano la carica, la Dolomiti Energia si ingarbuglia nelle palle perse e comincia a soffrire la difesa aggressiva dei piemontesi. Atkins e Flaccadori provano a tenere distanti i padroni di casa, ma Tortona mette le marce alte e per i bianconeri è game over sulle stoccate di Christon e Cain. 

Bertram Yachts Tortona 76

Dolomiti Energia Trentino 70

(14-25, 29-44; 53-66)

BERTRAM YACHTS TORTONA: Christon 18, Mortellaro ne, Candi 8, Tavernelli ne, Filloy 15, Severini 3, Harper 4, Daum 15, Cain 7, Radosevic 2, Filoni 4. Coach Ramondino. 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Conti, Forray 5, Zangheri ne, Flaccadori 19, Udom 2, Crawford 6, Grazulis 17, Atkins 12, Calamita, Lockett 9. Coach Molin. 

Le parole di coach Lele Molin | «L’ultimo quarto per noi è stato un po’ un incubo, abbiamo concesso a Tortona tutto ciò che avevamo negato nei primi tre parziali: dispiace perché sul più bello ci sono venute meno lucidità ed energia, e quando la Bertram ha alzato l’intensità negli ultimi 8-9 minuti questo ci è costato troppe palle perse e troppi punti concessi in contropiede. Però contro un’ottima avversaria abbiamo mostrato personalità e siamo riusciti ad esprimerci: torniamo a casa con l’amaro in bocca, ma con la certezza che la squadra c’è».

Archivi

Categorie

di Tendenza