Connect with us logo La Voce del Trentino

Hockey

Italian Hockey League, un turno di grandi emozioni con tutte le 5 sfide in programma sabato sera

Pubblicato

il

Sarà un sabato di grandi emozioni in IHL, con tutte e cinque le partite della sesta giornata che andranno in scena tra le 19.30 e le 20.00. Una situazione di classifica ancora tutta da scrivere apre lo scenario a mille combinazioni, con le prime sei squadre racchiuse in tre punti, la stessa distanza che separa anche le ultime quattro. Tre i big match in programma per la vetta, una sfida importante in coda, e tanto equilibrio: questo nel menù del sabato hockeystico.

Il Valdifiemme riceve l’Hockey Pergine Sapiens: prima contro seconda per uno scoppiettante derby trentino  

Pubblicità
Pubblicità

Pista principale sarà quella di Cavalese, dove alle 19.30 il Fiemme riceve il Pergine. Prima contro seconda, ma soprattutto due squadre che daranno vita a un derby trentino molto sentito. La rivalità regionale vivrà solo il primo atto di un lungo cammino, e vede i padroni di casa arrivarci come favoriti. Non tanto per la netta vittoria di Dobbiaco, quanto perché una volta di più la squadra di Erwin Kostner ha fatto vedere grande compattezza.

Intorno all’ottimo portiere Peiti si è costruito un roster profondo e ricco di giovani interessanti, ai quali comunque non manca l’apporto di giocatori esperti e di talento come Vinatzer, Chelodi e Locatin. A far visita ai fiemmesi arriva un Pergine ferito dopo la beffarda sconfitta interna contro l’Appiano: 55 tiri in porta non sono bastati alle Linci per avere la meglio sui pirati (vincenti 5-4), quindi oltre al fatto di giocare un derby per la squadra di Chizzali serve anche vincere per superare i rivali in classifica e non perdere contatto con la vetta.

La squadra biancorossa, al netto dello stop, ha comunque fatto vedere l’ennesima buona prova in attacco, reparto che quest’anno ha quasi sempre funzionato bene. Ci vorrà un “rimbalzo” di livello da parte del goalie Rigoni, molto giovane ma già decisivo in diverse occasioni, per cancellare l’ultima sconfitta e ripartire alla grande.

Le Civette aspettano la terza capolista dei Lucci. Gli agordini per crescere in classifica dopo una partenza a rilento mentre il Caldaro non può distrarsi sui diretti concorrenti di Unterland e Valdifiemme

Stessa ora per Alleghe-Caldaro, partita assolutamente da tripla. Non ci si lasci ingannare dalla classifica, le Civette sono in forte risalita. Due vittorie consecutive con Fiemme e Varese hanno rilanciato la truppa di Fontana, apparsa in netta crescita sotto tanti aspetti.

Da quello della tenuta fisica alla concretezza sotto porta, oltre alle tante e importanti parate del goalie Scola, che ha incassato una sola rete negli ultimi 120 minuti. Inoltre la squadra agordina, giocando in casa, vuole tornare a sfruttare appieno il fattore pista, con un De Toni che anche negli ultimi anni si è sempre dimostrato ostico per ogni avversaria. Compito non semplice per la capolista Caldaro, reduce dal secondo stop stagionale arrivato oltre il 60esimo minuto. Contro l’Unterland comunque i lucci se la sono giocata alla pari, trascinati dal talento del solito Virtala e da una squadra che ha mille e più soluzioni.

Al netto del solito dubbio su chi giocherà tra i pali, in casa altoatesina c’è voglia di rimettersi subito in carreggiata con una vittoria piena per tenersi stretto il primo posto e continuare con l’ottimo inizio di stagione sinora fatto. Torna a disposizione, dopo le quattro giornate di squalifica, il terzino Volcan.

 I Pirati di Appiano affrontano l’Hockey Como: due formazioni che nell’ultimo turno hanno conquistato le prime vittorie stagionali 

Terza e ultima sfida alle 19.30 sarà Appiano-Como, due squadre gasate dall’essere reduci dalla prima vittoria stagionale. I pirati hanno piazzato il colpaccio a Pergine, trascinati dalle parate di Paller e da un rendimento offensivo a dir poco spietato con la concretizzazione di quasi ogni occasione avuta. Davanti poi attenzione a Maximilian von Payr, già a segno cinque volte in stagione, in una squadra che come previsto sta comunque crescendo in maniera importante pur essendo formata da tanti giovanissimi.

Ci vorrà un’altra grande partita al Como per espugnare la pista di Appiano, ma i tre punti ottenuti col Bressanone potrebbero fare da trampolino ai lariani. Molto brava la squadra di Da Rin a sfruttare le superiorità numeriche nell’ultima uscita (3 gol su 5 in power play) e positivo anche il rendimento difensivo. Il primo gol del messicano Majul ha “riportato al lavoro” un attaccante ricco di talento, quindi per questo Como potrebbe essere una ghiotta occasione la trasferta altoatesina.

La capolista Unterland in trasferta sull’insidiosa pista di Dobbiaco 

Il secondo derby di serata si giocherà a Dobbiaco, dove gli Icebears ricevono la visita della capolista Unterland dalle 20.00. Partita sulla carta difficile per i padroni di casa, reduci dallo stop interno col Fiemme, ma come già fatto vedere tante volte in questo inizio di stagione il Dobbiaco è una matricola atipica. Tanti i giocatori di talento in pista, tanta l’esperienza conquistata anche in Serie A, zero le pressioni: tutti ingredienti che impediscono a ogni avversaria di sottovalutare la squadra pusterese, alla ricerca del secondo successo casalingo stagionale.

Chiaramente l’Unterland non sarà d’accordo e proverà a bissare il colpaccio di una settimana fa a Caldaro. La squadra della Bassa Atesina ha già trovato grande solidità in tutti i reparti e, quasi come i lucci, può alternare due portieri di valore. Ottima la prova di Steiner nell’ultima partita, mentre prima si era fatto valere Giovanelli. Di grande importanza anche la capacità di andare a segno non solo col fortissimo primo blocco Kokoska-Wieser-Galassiti, ma anche con i ragazzi più giovani del roster.

Le due deluse dell’ultimo turno, Bressanone e Varese, provano a ripartire

Chiude il lotto Bressanone-Varese dalle 20.00. Per quello che riguarda i Falcons la priorità dev’essere quella di cancellare la brutta prova di Como e ripartire subito. Tante penalità subite, tanti errori e poca concentrazione sono valse la seconda sconfitta consecutiva, una situazione che la squadra di Gschliesser vuole aggiustare il prima possibile ripartendo dalla sua compattezza.

Armonia tra i reparti, solidità difensiva e capacità di sfruttare le occasioni sono state a lungo tre armi del Bressanone, che vuole tornare a macinare punti in classifica. Avversaria degli altoatesini sarà il Varese, formazione che non sta vivendo un gran momento. Le ultime due sconfitte hanno portato la squadra di coach Barrasso all’ultimo posto e, soprattutto contro l’Alleghe, si è visto un gruppo incapace di far vedere le ottime cose mostrate a tratti nelle partite precedenti. Serve un cambio di marcia che sia netto e rapido al Varese, puntando a ripartire immediatamente prima che la parte nobile della classifica sfugga in maniera irrimediabile.

Archivi

Categorie

di Tendenza