Connect with us logo La Voce del Trentino

Calcio

Il d.s. Paolo Bertoluzza saluta la Bassa Anaunia: «Sono stati anni bellissimi ed emozionanti, la “Bassa” è sempre stata per me una seconda famiglia»

Pubblicato

il

Paolo Bertoluzza, fino a ieri direttore sportivo della Bassa Anaunia, ha deciso di lasciare la società calcistica in cui ha militato per trent’anni, prima da calciatore e poi da dirigente.

Una scelta certamente difficile, comunicata attraverso un messaggio, accompagnato dalla bellissima immagine pubblicata sopra, diffuso sulla pagina Facebook dell’associazione sportiva.

Pubblicità
Pubblicità

Parole toccanti, che riportiamo integralmente di seguito e che dimostrano tutto l’attaccamento dell’ormai ex direttore sportivo ai colori della “Bassa”. Un amore che non finirà mai.

Dopo 15 anni da d.s. e da vicepresidente e altri 15 da giocatore della “Bassa” ho deciso di lasciare per intraprendere una nuova esperienza associazionistica. Questi anni sono stati bellissimi ed emozionanti. La “Bassa” è sempre stata per me una seconda famiglia.

Ho conosciuto tante persone, giocatori, dirigenti, amministratori, sponsor e genitori, ed ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa. È difficile sintetizzare un’esperienza così lunga e intensa, ma voglio comunque cercare di trasmettere quello che sento.

Mi auguro di essere stato all’altezza del ruolo e di aver lasciato almeno una piccola parte di quello che ho ricevuto.

Il calcio in questi anni è cambiato molto, ma quella che non è cambiata è la “Bassa”, società con valori sociali, umani e morali molto importanti, fatta di persone che si sono spese e dedicate in modo disinteressato ai colori sociali.

Pubblicità
Pubblicità

Ringrazio il Presidente per la sua disponibilità e costanza, Renato per la sua dedizione e di cui ricordo che fin da piccolo mi portava al campo.

Ringrazio Luciano per la sua presenza, dopo gli infortuni mi accompagnava a casa e parlava con i miei genitori. Ringrazio Silvano Webber per i suoi insegnamenti.

Saluto Paolo Zanin e Sergio Zanotti, passione e competenza. Ricordo con grande affetto Nicola Bonn, Franco Zanini, Adriano Matteotti, Mauro Pedron.

Grazie a tutti coloro che portano nel cuore i colori della Bassa Anaunia. Saluto tutti i giocatori che giocano e che hanno giocato nella “Bassa”. Voglio infine augurare buon lavoro al nuovo d.s. Filippo che, se avrà bisogno, troverà il mio supporto.

Con riconoscenza e amore per il calcio.

Paolo

Archivi

Categorie

di Tendenza