Connect with us logo La Voce del Trentino

Ciclismo

Giro d’Italia: Rovereto ai blocchi di partenza. Il 27 maggio il via da Corso Bettini

Pubblicato

il

Manca poco meno di un mese alla partenza da Rovereto del Giro d’Italia, la più importante vetrina del ciclismo italiano, che tingerà di rosa le vie della città.

Un evento che si ripropone a due anni di distanza dalla cronometro che vide protagoniste proprie le vie del centro e che sarà una occasione importante per la ripartenza dopo il lungo periodo di emergenza sanitaria: “Siamo contenti – spiega l’Assessore allo Sport, Mario Bortot – che la tappa a Rovereto coincida con la ripartenza della vita all’aperto e che questo avvenga attraverso uno degli eventi sportivi più importanti d’Italia. Il 27 maggio sarà dunque l’occasione per salutare il Giro e, auspichiamo, il ritorno alla normalità. Abbiamo scelto di partire dal MART per veicolare l’immagine di una città dove arte, storia, cultura e turismo convivono. La carovana rosa attraverserà le vie del centro, in una sfilata attraverso la quale Rovereto potrà raccontare il proprio DNA. Non a caso, dopo aver salutato Corso Bettini, un capolavoro del ‘700, i ciclisti scenderanno attraverso Corso Rosmini, via Fontana e passeranno in via Dante, dove fanno sfoggio preziose residenze in stile Liberty, fino alla Statale dove si lasceranno alle spalle la città. Si tratta di una occasione per ribadire come la città sappia accogliere gli eventi sportivi e sappia raccontarsi all’Italia e al mondo intero”.

La partenza da Rovereto, che porterà poi il Giro d’Italia a Stradella, arriva dopo l’impegnativa e, sulla carta, spettacolare tappa Canazei-Sega di Ala del giorno 26 maggio: i ciclisti partiranno dalla Val di Fassa e, attraverso la Val di Fiemme scenderanno a Trento e poi a Mori, per affrontare successivamente il passo di San Valentino, a 1313 metri d’altezza e l’arrivo di tappa a Sega di Ala, con l’impegnativa salita dal fondovalle.

Il giorno 27 la protagonista sarà la Città della Quercia, che si mostrerà nella sua veste più bella. L’amministrazione comunale, insieme al team RCS e all’Azienda di Promozione turistica, ha voluto tracciare un percorso che rappresentasse prima di tutto una occasione per valorizzare il patrimonio storico e culturale della città.

La partenza del Giro avverrà alle ore 11.35 in Corso Bettini, proprio di fronte al Mart, dove sarà allestita la registrazione dei ciclisti in gara, mentre il vero e proprio start alla gara sarà dato alle 11.45 all’altezza della rotatoria del Rovercenter .

In Corso Bettini sarà predisposta la cittadella sportiva e i roveretani potranno vedere da vicino i protagonisti della kermesse. Il gruppo proseguirà poi in sfilata per le vie del centro, passando per via Rosmini, via Fontana, Via Dante per poi collegarsi con la Ss12 e quindi salutare il Trentino.

Al fine di poter organizzare tutto al meglio, l’Amministrazione comunale è in costante collegamento con la Prefettura per poter gestire le chiusure al traffico e garantire la sicurezza degli atleti come dei cittadini. Corso Bettini rimarrà chiuso al traffico dalle 16 circa del giorno 26 alla stessa ora del giorno 27, per permettere l’allestimento degli stand, mentre per quanto riguarda le altre vie interessate la chiusura sarà limitata al tempo necessario il giorno della partenza.

Grazie alla collaborazione di tutte le forze dell’ordine in campo – Polizia Locale, Guardia di Finanza, Carabinieri, Forestale, Vigili del Fuoco – e dei numerosi volontari, tutto potrà essere gestito senza particolari disagi, essendo comunque garantita la possibilità di circolazione nelle ore di accesso al lavoro e agli istituti scolastici, che sono stati già avvisati. Il tutto avverrà nel rispetto delle disposizioni in materia di Covid-19 e sarà garantito l’accesso all’Ospedale e l’assistenza delle ambulanze in caso di necessità.

L’appuntamento è dunque per il giorno 27: nel frattempo la città si sta preparando per essere ancora una volta protagonista di un evento sportivo che da ormai 90 anni tiene gli appassionati incollati agli schermi e che sarà ancora una volta occasione per mostrare la bellezza e la storia di Rovereto.

Archivi

Categorie

di Tendenza