Connect with us logo La Voce del Trentino

Sci

Val di Fassa: Breezy Johnson è la più veloce

Pubblicato

il

Breezy Johnson ha staccato il miglior tempo nella seconda e ultima prova cronometrata della discesa libera della Val di Fassa, che da venerdì a domenica farà il proprio debutto in Coppa del Mondo, ospitando sulla pista La VolatA di Passo San Pellegrino due discese e un superG, recupero delle gare annullate a Garmisch Partnekirchen e nella cinese Yanqing.

Già seconda nella prima prova di mercoledì, la 25enne americana ha confermato il proprio feeling con il tecnico pendio di gara e ha prenotato un posto sul podio, nella giornata in cui si è vista anche un’ottima Federica Brignone, ottava e migliore delle azzurre a 0”80 dalla statunitense.

Johnson, che in stagione ha collezionato quattro terzi posti in Coppa del Mondo, andrà a caccia del primo successo nel massimo circuito internazionale, forte delle buone sensazioni provate nella doppia sessione di training. L’americana ha abbassato notevolmente il tempo fatto segnare dalla leader della prova di mercoledì Kajsa Vickhoff Lie (1’25”14), fermando il cronometro sull’1’24”77.

Alle sue spalle, staccate di 23 e 26 centesimi, hanno chiuso altre due attese protagoniste delle gare del weekend, l’austriaca Ramona Siebenhofer e la canadese Marie-Michele Gagnon, seguite in quarta piazza (a 0”46 dalla leader) dalla vice campionessa del mondo della specialità, la tedesca Kira Weidle.

Più attardata l’iridata Corinne Suter, decima a 0”89. Meglio di lei ha saputo fare la connazionale Lara Gut-Behrami, altra osservata speciale, in piena corsa per la conquista della Coppa del Mondo generale. L’oro del superG di Cortina, bronzo anche in discesa ai recenti Mondiali, ha chiuso sesta a 0”74, precedendo di pochi centesimi la norvegese Kajsa Vickhoff Lie (la migliore nella prima prova) e Federica Brignone, che su un tracciato tecnico come quello fassano ha dimostrato di poter essere competitiva anche nelle gare di velocità.

Guardando alle altre italiane, dodicesima a 1”01 Elena Curtoni e quattordicesima Nadia Delago. La 23enne gardenese, quarta mercoledì, ha fatto segnare il miglior riscontro cronometrico nella parte alta della pista, per poi commettere un errore all’imbocco del muro nella seconda parte del tracciato. L’altoatesina, che su La VolatA conquistò una vittoria e un secondo posto in Coppa Europa nel gennaio 2019, ha comunque dimostrato di avere trovato il giusto assetto e di poter ambire a un risultato di prestigio sulle nevi di Passo San Pellegrino.

Francesca Marsaglia, invece, ha chiuso diciottesima a 1”50, la trentina Laura Pirovano ventiseiesima a 1”76, con Elena Dolmen trentacinquesima, Federica Sosio trentasettesima, Roberta Melesi trentottesima, Marta Bassino trentanovesima e Teresa Runggaldier quarantaquattresima, tutte con un distacco di poco superiore ai due secondi.

Domani saranno nove le azzurre in gara. A fianco di Bassino, Brignone, Curtoni, Marsaglia, Delago, Pirovano e Melesi, che erano già sicure del posto, ci saranno Federica Sosio ed Elena Dolmen, promosse in virtù dei riscontri cronometrici fatti segnare in prova.

La Dolmen, purtroppo, ha rimediato un trauma contusivo alla mano sinistra e si è recata all’ospedale di Cavalese per gli accertamenti del caso. Qualora non dovesse riuscire a prendere il via alla gara, al suo posto verrebbe schierata Teresa Runggaldier.

Domani, venerdì 26 febbraio, è in programma la prima delle due discese libere, con partenza alle 11.45, in diretta tv su Rai 2, Raisport ed Eurosport. In palio ci saranno punti pesanti sia per la Coppa del Mondo generale che per quella di specialità, quest’ultima attualmente ancora nelle mani dell’infortunata Sofia Goggia (480 punti), seguita in classifica con 285 punti dalla svizzera Corinne Suter e con 270 da Breezy Johnson.

Gare in diretta su 16 canali internazionali, dagli Stati Uniti all’Asia – La tre giorni di Coppa del Mondo della Val di Fassa, al debutto nel massimo circuito internazionale, rappresenterà una importante occasione promozionale per la località, che godrà di una visibilità mediatica di assoluto rispetto.
Saranno ben sedici i canali internazionali che trasmetteranno in diretta le immagini delle gare in programma sulle nevi di Passo San Pellegrino, che verranno in viste in diversi Paesi e continenti, tramite le rispettive emittenti.

Nell’ordine saranno collegate Austria (Orf), Canada (Cbc), Cina (Cctv), Repubblica Ceca (Czech Tv), Europa (Eurosport) Germania (Ard), Italia (Rai), Norvegia (Nrk), Slovacchia (Rtvs), Slovenia (Rtv Slovenia), Svezia (Svt), Svizzera (Srf, Rsi, Rts, in lingua tedesca, italiana e francese), Stati Uniti (Nbc) e Asia (Eurosport).

La Rai coprirà interamente la tre giorni di gare: la discesa libera di venerdì 26 febbraio sarà trasmessa in diretta dalle 11.45 alle 12.55 su Rai 2 e su Raisport, canali sui quali sarà possibile seguire anche la discesa di sabato 27 febbraio (dalle 11 alle 12) e il superG di domenica 28 febbraio (dalle 11 alle 12.05 su Rai 2, dalle 11 alle 12 su Raisport).

Archivi

Categorie

di Tendenza