Connect with us logo La Voce del Trentino

Calcio

Troppo Renate per gli Aquilotti incerottatissimi, al “Città di Meda” finisce 4-0 per i brianzoli

Pubblicato

il

foto carmelo Ossana

Sullo zero a zero clamorosa traversa centrata da Pasquato, poi i nerazzurri segnano tre volte in dieci minuti prima dell’intervallo

Un Trento incerottato e privo di otto giocatori si arrende al Renate, che nella scorsa stagione ha sfiorato l’approdo nella semifinale playoff. Al “Città di Meda” finisce 4 a 0 per i brianzoli con i gialloblù che centrano una clamorosa traversa con Pasquato sullo 0 a 0 e poi subiscono tre gol in dieci minuti prima dell’intervallo. Nella ripresa arriva anche la quarta marcatura dei locali. Con la sconfitta di Meda s’interrompe la striscia positiva del Trento dopo tre risultati utili e gli aquilotti restano fermi a quota 9 in classifica.

Domenica prossima (ore 14.30) si torna al “Briamasco” per affrontare il Fiorenzuola nell’ottavo turno del girone d’andata.

Live match.

Mister Parlato deve fare a meno degli squalificati Chinellato e Simonti, degli infortunati Nunes, Oddi, Bigica, Ferrara e Comper, con Izzillo in panchina per onor di firma e si affida al consueto “4-3-1-2”.

Davanti a Cazzaro la linea difensiva è formata da Galazzini e Dionisi sugli esterni con Trainotti e Carini al centro, mentre in mediana Caporali agisce da playmaker con Scorza e Osuji interni e Belcastro a completare il rombo di metà campo in posizione di trequartista, alle spalle del tande offensivo formato da Barbuti e Pasquato.

La squadra di casa prova a pungere subito con un diagonale mancino di Galuppini, che termina a lato non di molto. La replica del Trento non si fa attendere: sgroppata di Barbuti sulla destra e traversone respinto con qualche affanno dalla retroguardia di casa. Sugli sviluppi del successivo corner, deviazione in mischia di un giocatore gialloblù con la sfera che si perde a lato.

Dopo un paio d’interventi risolutori di Cazzaro, uno – strepitoso – su Celeghin, al minuto 25 il Trento va vicinissimo al gol: Pasquato riceve palla ai venti metri e poi lascia partire un gran destro ad effetto che supera Drago, ma il pallone si stampa sulla traversa.

Il Renate torna a spingere: il preludio alla rete del vantaggio lombardo è l’occasione sprecata da Maistrello, che al 29’ entra in area ma perde l’equilibrio al momento di battere a rete. Passano due minuti e la squadra brianzola sblocca il risultato: palla recuperata da Chakir che imbuca per Galuppini, il cui sinistro rasoterra non dà scampo a Cazzaro.

Il Trento accusa il colpo e, dopo una gran parata del numero uno aquilotto su Maistrello, il raddoppio giunge al 37’ con lo stacco vincente di Silva sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 40’ arriva anche la terza rete dei padroni di casa con Galuppini, che dalla corta distanza insacca con una precisa conclusione.

Ad inizio ripresa mister Parlato getta subito nella mischia Ruffo Luci e Pattarello al posto rispettivamente di Scorza e Osuji, passando al “4-2-3-1”.

Il secondo tempo è avaro di emozioni. Al 67’ il Renate segna la quarta rete con il neoentrato Rossetti, che di testa deposita in rete il traversone di Ermacora.

Il tecnico aquilotto cambia ancora assetto, passando al “3-5-2” con l’ingresso di Raggio, all’esordio in maglia gialloblù, poi entra anche Seno al posto di Caporali e non accade più nulla sino al triplice fischio.

Finisce 4 a 0 per il Renate: domenica prossima il Trento tornerà in campo allo stadio “Briamasco” (ore 14.30) per affrontare il Fiorenzuola nell’ottava giornata d’andata.

Il tabellino.

RENATE – TRENTO 4-0 (3-0)

RENATE (4-3-3): Drago; Anghileri, Silva, Possenti, Esposito (12’st Ermacora); Marano (27’st Baldassin), Ranieri, Celeghin; Chakir (34’st Sala), Maistrello (12’st Rossetti), Galuppini (27’st Morachioli).

A disposizione: Moleri, Albertoni, Ferrini, Rosa, Costanzo, Sarli, Merletti.
Allenatore: Roberto Cevoli.

TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Galazzini, Trainotti, Carini, Dionisi; Scorza (1’st Ruffo Luci), Caporali (41’st Seno), Osuji (1’st Pattarello); Belcastro; Barbuti, Pasquato (25’st Raggio).

A disposizione: Chiesa, Izzillo, Matteucci, Fontana.

Allenatore: Carmine Parlato.

ARBITRO: Gigliotti di Cosenza (Assistenti: Pilleri di Cagliari e Tomasi di Schio. IV Ufficiale: Di Reda di Molfetta).

RETI: 31’pt Galuppini (R), 37’pt Silva (R), 40’pt Galuppini (R), 22’st Rossetti (G).

NOTE: spettatori 300 circa. Giornata fredda e piovosa. Campo in discrete condizioni. Ammoniti Esposito (R), Marano (R), Galazzini (T), Trainotti (T), Scorza (T), Ruffo Luci (T), tutti per gioco falloso. Calci d’angolo 4 a 2 per il Renate. Recupero 2’ + 4’.

Archivi

Categorie

di Tendenza