Connect with us logo La Voce del Trentino

Corsa

Strada: Edris re di Trento, Telese dice Kenya

Pubblicato

il

L’etiope Muktar Edris è per la quarta volta re di Trento. Il ventisettenne due volte campione del mondo dei 5000 ha firmato la 74esima edizione del Giro al Sas, classicissima prova podistica disputata in circuito nel centro storico di Trento su una distanza di poco superiore ai dieci chilometri.

Dopo aver trionfato nel 2014, 2015 e 2017, ha tenuto fede al pronostico, controllando la situazione sin dai metri iniziali per poi prodigarsi in un allungo nell’ultima delle dieci tornate per tagliare il traguardo a braccia levate in 28:14, seguito dal connazionale Yassin Haji (28:15) e dall’ugandese Hosea Kiplangat (28:21).

Pubblicità
Pubblicità

Ai piedi del podio è finito l’altro ugandese Rogers Kibet (28:28) che si è lasciato alle spalle i keniani Charles Muneria (29:08) e Robert Keter (29:14), con il siciliano Giuseppe Gerratana (Aeronautica Militare, 29:27) ottimo settimo e primo degli italiani.

Sotto gli occhi del pluriprimatista italiano Yeman Crippa, presente a bordo strada dopo la sosta post-olimpica, il quasi ventinovenne di Modica ha lanciato chiari segnali di ripresa, dopo mesi piuttosto difficili: a lui è andato il Memorial Cosimo Caliandro, riservato al miglior italiano al traguardo.

Da segnalare anche la decima piazza per il trentino Cesare Maestri (Atletica Valli Bergamasche Leffe, 30:12), vicecampione iridato in carica di corsa in montagna. Per il vincitore Edris era l’ottava presenza a Trento, coincisa con l’ottavo podio: suo anche il Memorial Fabio Giacomelli in palio nel traguardo volante di metà gara. Solo Antonio Ambu nel cuore degli anni ’60 (7 successi per il sardo) ed il keniano Edwin Soi (cinque acuti consecutivi tra il 2009 ed il 2013) hanno saputo fare meglio di Edris al Giro al Sas [RISULTATI] – ha collaborato Luca Perenzoni/FIDAL Trentino

Nella decima edizione della Trento Half Marathon, il bronzo europeo di maratona Yassine Rachik (Fiamme Oro) chiude al settimo posto, nella prima gara dopo le Olimpiadi di Tokyo. Il crono: 1h04:41. Meglio di lui, Marco Salami (Esercito), in sesta piazza con il tempo di 1h03:53. Successo per l’etiope Chemdesa Deble con il record della manifestazione (1h00:15). Anche al femminile trionfo per l’Etiopia con Alemitu Tariku (1h08:50) [RISULTATI].

TELESIA HALF MARATHON – Sesta edizione per la Telesia Half Marathon a Telese Terme (Benevento): Kenya al maschile nei primi quattro posti, vittoria per Panuel Mkungo (1h01:56) davanti a Paul Tiongik (Gp Parco Alpi Apuane, 1h02:11) e Joel Maina Mwangi (Dinamo Sport, 1h02:37). Prima esperienza in mezza maratona per l’azzurro Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle), mezzofondista che ha corso la finale alle Olimpiadi di Tokyo nei 3000 siepi: al traguardo di Telese Terme è ottavo in 1h08:45. Al femminile, sigillo per la ruandese Clementine Mukandanga (Atl. Virtus Lucca) con 1h15:20 [RISULTATI].

Archivi

Categorie

di Tendenza