Connect with us logo La Voce del Trentino

Tennis

Santuari e Giua secondi ai nazionali delle Polizie di Stato

Pubblicato

il

Al Republic di Jesolo è andata in scena la quindicesima edizione del torneo nazionale di tennis Doppiavela.

Kermesse che ha visto le squadre di dipendenti della polizia di stato e dell’associazione nazionale della polizia di stato sfidarsi in una sana competizione. Una cinquantina i tennisti provenienti da Friuli, Campania Lazio, Toscana, Sicilia, Puglia, Lombardia, Trentino, ed ovviamente dal Veneto.

Pubblicità
Pubblicità

Tra di loro anche molti ex atleti delle Fiamme Oro che negli anni hanno raggiunto prestigiosi traguardi. Scudetti di rugby, prestazioni atletiche nonché durante l’arco del loro servizio encomi e lodi che ne hanno contraddistinto la loro opera sociale.

Tra i vari partecipanti, anche funzionari di polizia di qualsiasi ordine e grado a dimostrazione che proprio loro sono i primi a dare il buon esempio, sia in ambito sportivo che lavorativo.

La competizione ha preso il via lunedì 20 per concludersi sabato 25 con la premiazione delle squadre. Tra le protagoniste anche la formazione di Trento, ben rappresentata da Roberto Santuari e Ferdinando Giua, ex ispettori capo della polizia di stato, capaci di conquistare il primo posto nel proprio girone, e l’accesso alle semifinali, insieme alle selezioni di Roma, Milano e Pordenone.

Disco rosso invece per le altre, finite tutte lontano dal podio, Livorno, Napoli, Padova, Treviso e le due veneziane. Trento continuava la sua brillante corsa superando 2-1 al doppio decisivo anche Pordenone, ma doveva poi cedere in finale alla squadra di Milano, che pure i nostri avevano già battuto nella fase eliminatoria.

Stavolta il confronto prendeva tutta un’altra piega, a Santuari, non bastavano la generosità e la determinazione per ripetersi sui livelli precedenti, complice pure una certa inevitabile stanchezza, mentre Giua, nulla poteva contro un avversario nettamente più giovane e dal braccio degno di un buon terza categoria.

Pubblicità
Pubblicità

Un pizzico di rammarico, ma anche la bella soddisfazione per un secondo posto di tutto rispetto che bene rappresenta la sezione ANPS della polizia di stato di Trento guidata dal suo presidente Raffaele Sinapi.

Archivi

Categorie

di Tendenza