Connect with us logo La Voce del Trentino

Rally

Rally under 18, Dallapiccola è una promessa: “La mia passione mi porterà lontano”

Pubblicato

il

Sebastian Dallapiccola, a soli 17 anni è una promessa del rally.

Il ragazzo, residente sull’altopiano di Pinè si è approcciato a questo sport a soli 14 anni e, dopo una breve esperienza con i Go Kart, si è messo alla prova con il rally ottenendo degli ottimi risultati.

E’ riuscito a raggiungere delle posizioni in classifica da vero campione.

Solo nelle ultime settimane il 17enne ha partecipato ad importanti competizioni facendosi strada fra migliaia di partecipanti. Si è classificato in terza posizione in due categorie del “Monza rally by Vedovati” sfrecciando con una Pegeout 207 e in prima posizione nel “Rally Italia Talent”.

Quest’anno il ragazzo, con una Renault clio williams ha anche vinto 6 gare su 6 nel campionato uisp 2021.

L’inizio di una carriera che promette bene. Per questo abbiamo deciso di intervistare comprendere le aspirazioni future del giovane pinetano.

Come ti sei approcciato a questo sport?

«Mi sono approcciato allo sport nel 2014 quando mio padre mi ha portato a vedere il “Motor show” a Bologna, dopo aver visto la gara mi sono innamorato di questo sport».

Qual è stata la tua prima gara?

«Dopo aver scoperto questa mia grande passione ho cercato di convincere i miei a portarmi con dei Go Kart. Ho iniziato a Bolzano con una prima uscita e poi ho continuato con i kart fino a quando ho avuto la possibilità di fare il “Rally Italia talent” per la prima volta all’età di 14 anni. Allora ho messo alla prova le mie abilità. Quell’anno non c’è stato un vero e proprio vincitore ma ero riuscito ad ottenere un ottimo risultato».

Qual è stata la competizione più importante che hai vinto fino ad oggi?

«Per adesso è stato il “Monza rally by Vedovati”. E’ avvenuto due settimane fa fra il sabato e domenica 4/5 dicembre. Ho vinto la mia categoria “racing start plus” e ho vinto anche il gruppo “rs”. Come under 18 sono arrivato terzo perché c’erano 5 under 18 ma io avevo una macchina sfavorita rispetto alle altre. Comunque sono stato soddisfatto del mio terzo posto».

Come ti sei sentito quando hai visto di essere il terzo classificato in una gara importante?

«Contento, non ero molto lontano dal primo posto».

Cosa  ti aspetti dal futuro?

«Di crescere, trovare sponsor e gente che voglia investire su di me. Soprattutto perché il lato economico prevale e non c’è solo il talento. Comunque con la mia passione, la dedizione e il talento, potrò avere dei risultati molto positivi».

Che macchina guidi?

«La macchina non è stabile. Cambia in base al campionato».

Il prossimo obbiettivo?

«Nel 2022 “Il rally di Adria”. E’ sempre in circuito perché essendo minorenne non posso circolare in strada. Sto valutando come farlo e se trovo gli sponsor per riuscire a farlo. Comunque sei soddisfatto dei risultati fino ad oggi raggiunti. Sono molto soddisfatto. Anche nel campionato di quest’estate ho vinto tre gare su sei e le altre tre le ho fatte a podio. Ho primeggiato a Monza e a “Rally Italia talent”. Penso che più di così non si potesse fare».

La settimana scorsa per te  è stata molto soddisfacente. Cosa hai vinto?

«Ho vinto le due categorie del rally di Monza e “Rally Italia talent” mercoledì e giovedì a Busca in Piemonte. C’erano 8mila iscritti e ne sono stati selezionati 160 e poi di questi i vincitori delle categorie. Io sono stato selezionato come vincitore della under 18».

Cosa senti quando tagli il traguardo?

«Nei rally si sa dopo la propria classifica, quando si guarda sulla tabella dei tempi. Quando arrivi al controllo orario e vedi i risultati, l’emozione è unica».

Durante la gara, a cosa pensi?

«Sono focalizzato interamente sulla guida e su quello che andrò a fare nelle curve successive. Il cervello si chiude e tutto me stesso è concentrato su ciò che sto facendo. Ci si dimentica di respirare e di battere le ciglia. Anche perché  a certe velocità non ti puoi permettere di sbagliare. Inoltre si vince o si perde per decimi di secondo».

Archivi

Categorie

di Tendenza