Connect with us logo La Voce del Trentino

Calcio

Prima sconfitta per la Rotaliana. Il Gardolo vince fuori casa 2-0

Pubblicato

il

Ieri è arrivata la prima sconfitta. La Rotaliana infatti non vinceva da oltre un mese ma finora almeno non aveva mai perso. E’ stata infatti interrotta la sequenza di cinque pareggi.

Il Gardolo, squadra non irresistibile, ha vinto lo scorso campionato di Promozione. Quest’anno sta navigando però nei bassifondi della classifica. La partita con la Rotaliana è stata la sua prima vittoria.

La Rotaliana è entrata in campo fin da subito molto svogliata e lenta. Già da primi minuti si era capito che non si andava incontro a niente di buono. A nulla sono valse le urla dello staff tecnico in tribuna allo scopo di accelerare il ritmo.

Benchè la Rotaliana stesse giocando come fosse già al novantesimo minuto, alcuni errori difensivi del Gardolo hanno fatto ben sperare.

Alla mezz’ora i centrali ospiti sbagliano nell’impostazione e Truzzi si ritrova solo davanti al portiere. Si allunga però il pallone e l’azione sfuma. Poteva essere l’occasione per dare la scossa, ma la lentezza continua a dominare il gioco.

I difensori Gambato, Zentil e Biaggini spesso non sanno cosa fare con il pallone. I movimenti senza palla sono lenti e radi.

Poco dopo l’errore difensivo il Gardolo accelera in contropiede e va in vantaggio. Il giovane attaccante Marin, classe ’02, è veloce sia nel saltare la difesa che il portiere. E’ 1-0.

Gli ospiti hanno qualità offensive ma non si può dire lo stesso della difesa. Da un altro errore Tommaso Moser si è ritrovato a calciare indisturbato solo davanti a Dimeo. Il pallone è però centrale e viene parato facilmente.

Il secondo tempo è ancora peggio del primo. Il protagonista diventa l’arbitro, sempre pronto a sferrare cartellini gialli a chiunque osasse protestare. Su un calcio di punizione della squadra di casa la barriera è estremamente vicina. Le proteste di Zentil gli valgono il doppio cartellino giallo e quindi l’espulsione.

L’allenatore ha mantenuto inizialmente una difesa a tre, ma le scorribande in campo aperto degli ospiti lo hanno costretto a correre ai ripari. Biaggini è stato spostato al centro della difesa al posto di Zentil e sulla fascia è entrato il giovane Martinatti.

La difesa ha ritrovato così il suo equilibrio. Al quarto d’ora però il Gardolo raddoppia con la difesa della Rotaliana ai limiti dell’imbarazzante. Gambato tenta un dribbling maldestro in difesa e perde il pallone.

Marin vola verso la porta ma il tiro cross è ampiamente fuori. Ermon però anzichè accompagnare il pallone all’uscita se lo fa scippare da Quela, che appoggia in porta. 2-0.

Alla rimonta non ci crede più nessuno. Il primo tiro in porta della Rotaliana arriva al quarantesimo con Battisti. Non succede più nulla fino al novantesimo.

E’ la prima volta dall’inizio del campionato che la Rotaliana entra in campo lenta e svogliata. I giocatori fanno tutti troppi tocchi e mancano le idee di gioco. Una scusante può essere il fatto che questa settimana c’è stato il turno infrasettimanale e gli undici sono sempre gli stessi da inizio campionato.

Se però si accusa la stanchezza già alla settima giornata non c’è molto da stare tranquilli. L’unico che si salva è Comai. Il ragazzino classe ’01 è l’anima del centrocampo. Tutti i palloni passano da lui.

La squadra però non si muoveva e quando lo faceva c’era troppa lentezza. Il Gardolo, eccetto qualche elemento in zona offensiva, non era sicuramente l’avversario con cui perdere.

ROTALIANA: Rossatti, Biaggini, Gambato, Zentil, Ermon, Sadd (5°st Martinatti), Comai (20°st Pancheri), Battisti, Truzzi, Moser T., Bergamo (20°st L. Moser). All: Libanoro
GARDOLO: Dimeo, Grassi (25°st Telch), Zuccatti, Coslop, Vitti, Bazzoli, Mici, Cadonna (30°st Alouani), Islami, Marin (35°st Dalfovo), Quela (40°st Spiro). All: Laratta
Reti: 30°pt Marin (G), 15°st Qela (G)
Ammoniti: Zentil, Biaggini, Comai (R), Grassi, Marin, Dimeo(C)
Espulso: Zentil (R)

Archivi

Categorie

di Tendenza