Connect with us logo La Voce del Trentino

Ciclismo

L’Unione Sportiva Aurora guidata dal giovane Furlani traccia un bilancio sulla stagione appena conclusa, del 2023 il ritorno nella categoria allievi

Pubblicato

il

Si è conclusa nei giorni scorsi la stagione 2022 dell’Unione Sportiva Aurora presso il ristorante Alpenrose di Vigolo Vattaro che ha fatto da cornice a questa giornata di festa. 

Il giovane presidente Andrea Furlani ha tracciato un bilancio della stagione appena conclusa sottolineando il ritorno nella categoria Allievi con i propri atleti dopo alcune stagioni di “astinenza” causa mancanza di “materia prima” che potesse ricoprire la categoria.

Il team del capoluogo in questa annata ha visto un organico di 22 atleti suddivisi in 13 giovanissimi, 6 esordienti e 3 allievi, numeri in costante crescita che fa ben sperare per il futuro. Da sottolineare anche un management molto giovane e dinamico tra tecnici e dirigenti con un’età media di 35 anni, un giusto mix che garantisce esperienza quanto lungimiranza. Ad accumunare tutti un unico filo conduttore: le grande passione per il ciclismo e il senso di appartenenza per una delle società ciclistiche più “anziane” e prestigiose del panorama ciclistico trentino.

L’ U.S. Aurora infatti è stata costituita nel 1947 grazie a Enzo Hauspergher, Mario e Luciano Cagol, Elio Pontalti, Gino Orempuller, Luciano Bertotti e Gianfranco Furlani nel sobborgo di Povo di Trento. Affiancati dall’autorità ecclesiastica di Don Gino Broccardo, questi otto giovani di allora nominarono come primo presidente Adriano Pretti che aprì il primo consiglio con l’auspico della tanto attesa fine della guerra e il promettente inizio di un periodo di pace e tranquillità … appunto “L’ AURORA”.

La stagione appena conclusa ha visto anche il ritorno a pieno regime nell’organizzazione di manifestazioni sportive, il 25 Aprile si è svolta la 64° Trofeo della Vittoria gara in linea riservata alla categoria allievi l’ 8 Luglio il 13° Trofeo Cassa Rurale di Trento,  gara tipo pista per più categorie. Naturalmente non è mancato il prestigioso Trofeo Alcide Degasperi il 2 Giugno riservato alla categoria Under 23 – Elite dove si sono sfidati i migliori atleti del panorama ciclistico internazionale.

Alla festa di fine stagione non poteva mancare Daniel Oss ex atleta cresciuto del vivaio giovanile del sodalizio “aurorino” professionista dal 2009 e recentemente medaglia d’argento ai  Campionati del Mondo Gravel svolti in veneto e vinti da Gianni Vermeersch.

La stagione 2023 si avvicina con tutti i migliori auspici dove nel ricco “carniere” troveremo anche molte iniziative per avvicinare e sensibilizzare i giovani alla bicicletta collaborando con svariate associazioni del territorio.  Tema molto importante dove nel mondo moderno sempre meno giovani praticano sport in generale.

Archivi

Categorie

di Tendenza