Connect with us logo La Voce del Trentino

Ginnastica

L’Asd Ginnastica Val di Non brilla alle gare nazionali della Federazione Ginnastica d’Italia

Pubblicato

il

Non solo l’oro luccicante conquistato da Martina Stanco, che con una prestazione strappa-applausi si è portata a casa il titolo di campionessa nazionale LE3 categoria J2, ma anche ottimi piazzamenti che hanno fatto brillare l’Asd Ginnastica Val di Non alle gare nazionali della Federazione Ginnastica d’Italia di Rimini.

È stata una trasferta in terra romagnola ricca di soddisfazioni quella della società nonesa presieduta da Franco Demagri, che da tempo si dedica alla promozione della ginnastica nelle sue varie forme con corsi e allenamenti rivolti a oltre 300 atleti, tesserati alla Federazione Ginnastica d’Italia, nei Comuni di Cles e di Predaia.

Pubblicità
Pubblicità

Detto del trionfo di Martina Stanco, va reso merito anche alle altre splendide performance delle atlete nostrane. In LB3 categoria junior 1, dopo essersi aggiudicate la finale, Lara Rossi e Martina Dallago si sono classificate rispettivamente 5a e 7ma.

Nella finale di LB3 categoria junior 3 Nella Alvaredo si è posizionata al 4° posto ed Elisa Rossi al 6°. Finale raggiunta anche da Maria Zambiasi in LC3 junior 1, che ha ottenuto un bel 6° posto, e da Agatha Agosti in LC3 categoria junior 2 che è arrivata 5a, mentre Giorgia Zanella si è piazzata 16esima.

Risultati eccellenti anche per la Serie D gara a squadre LB3 J/S con un 6° posto e LC3 J/S con il 12esimo piazzamento.

Le atlete sono ora tornate in Val di Non per proseguire gli allenamenti, sotto la guida di Paola de Concini, responsabile tecnico Fgi dell’associazione, in vista delle Gare del Campionato Agonistico Fgi 2021.

UNA NUOVA PALESTRA GINNICA MULTIFUNZIONALE – Nel frattempo sono cominciati i lavori di costruzione della Palestra Ginnica Multifunzionale al Ctl di Cles, che sarà un punto di riferimento per la Federazione Ginnastica d’Italia (Fgi). Per la fine di giugno dell’anno prossimo dovrebbe essere pronta e agibile.

L’intervento è inteso alla realizzazione di una sala ginnica multifunzionale attrezzata e dedicata per l’allenamento e la pratica della ginnastica nelle sue varie forme dedicata allo sviluppo motorio e controllo del corpo in volo o nelle evoluzioni aeree secondo le più moderne metodologie di allenamento che prevedono il sempre più frequente richiamo alla psicomotricità, alla coordinazione motoria e all’acquisizione del controllo del corpo nelle varie fasi motorie.

La nuova sala avrà quindi caratteristiche di multifunzionalità e sarà attrezzata con allestimenti fissi e specifici per l’allenamento in sicurezza all’approccio acrobatico. Potranno essere tenuti stage formativi, collegiali e campi scuola nazionali della Fgi.

Il carattere di multifunzionalità, inoltre, rende la struttura idonea alla preparazione fisica e all’allenamento generale e specifico di tutti gli altri sport.

L’associazione conta oltre 300 atleti di provenienza dall’intera Valle di Non. Non esiste nella zona d’attività nessuna struttura specifica allo scopo; per tale ragione la proposta ha ottenuto benevolo consenso anche da parte della federazione sportiva nazionale della Fgi, i cui tecnici federali si sono resi disponibili anche in sede di progettazione preliminare a dare indicazioni rispetto all’ottimale allestimento degli spazi ed attrezzature.

La proposta progettuale prevede la realizzazione di una nuova sala ginnica al Centro sportivo e del Tempo Libero (CTL) di Cles. Questa nuova struttura avrà fruibilità e accessibilità indipendenti dalle strutture esistenti in modo tale da non interferire in alcun modo con eventuali attività in corso nella palestra comunale o nella sala polifunzionale.

Il nuovo edifico sarà collocato a sud-est della palestra, a circa 10 metri dalla sala polifunzionale e 7 metri dai campi da tennis.

La superficie interna utile per l’attività sportiva sarà di oltre 700 metri quadrati con dislocazione di attrezzature fisse quali buche paracadute con riempimento in blocchetti di gommapiuma, maxi trampolino in buca, corsia Track in buca, parallele asimmetriche in buca, volteggio in buca, cinghietto, padana corpo libero 14×14 metri Spieth.

Sono inoltre previste altre attrezzature mobili come travi di equilibrio in buca e fuori buca, parallele asimmetriche, volteggio fuori buca.

All’ingresso è collocato il blocco spogliatoi, dedicato esclusivamente alla fruizione della nuova struttura, composto da due spogliatoi distinti completi di bagni e docce.

L’edificio, a pianta rettangolare, sarà realizzato in cemento armato prefabbricato, ad ovvia eccezione delle fondazioni gettate in opera. L’altezza netta interna è di almeno 7 metri.

Archivi

Categorie

di Tendenza