Connect with us logo La Voce del Trentino

Calcio

La Serie D si ferma, spazio solo ai recuperi

Pubblicato

il

Dopo la decisione di pochi giorni fa di sospendere ufficialmente tutti i campionati di calcio dilettantistici, nella giornata di giovedì è arrivata anche la decisione ufficiale di sospendere momentaneamente il campionato di Serie D.

Nelle ultime settimane erano stato diverse le partite rinviate a causa dell’emergenza Covid-19 e, in particolare nell’ultima settimana tra tutti i gironi le partite non disputate sono state addirittura 48. E’ anche per questo, oltre che a causa del nuovo dpcm emanato dal premier Conte che è arrivata la decisione da parte del Presidente della LND Cosimo Sibilla di “prendersi una pausa di riflessione”.

La sospensione del campionato, infatti, dovrebbe durare almeno fino al termine del nuovo decreto, previsto in data 3 dicembre, un periodo durante la quale anche il campionato di Serie D valuterà con tutta la calma possibile la situazione e cercherà di capire come muoversi una volta terminato il dpcm.

I campionati saranno si sospesi ma durante questo mese di stop forzato si cercherà di recuperare le varie partite non disputate nelle scorse settimane. A tal proposito questa situazione interessa particolarmente il Trento Calcio di Mauro Giacca, che aveva iniziato il girone C di Serie D con un ruolino di marcia assolutamente invidiabile.

Erano state infatti giocate sei partite dai ragazzi di Parlato, che avevano portato in via Sanseverino ben 14 punti, complici le quattro vittorie contro Ambrosiana, Delta Porto Tolle, Este e Clodiense; e i due pareggi contro il favorito Arzignano e il Belluno.

I gialloblù erano in testa al campionato fino al momento in cui sono state rinviate le ultime due partite contro l’Union Feltre e contro il Mestre, che han fatto scivolare la squadra del capoluogo al secondo posto, a -4 dal primo nonostante le due giornate in meno rispetto alla capolista Porto Tolle.

La stagione del Trento, quindi, ripartirà con i recuperi di queste due giornate con il seguente programma:
mercoledì 18 novembre è previsto il primo recupero contro l’Union Feltre, alle 14.30 al Briamasco. La squadra veneta occupa attualmente il quattordicesimo posto con 6 punti, frutto di una vittoria, tre pareggia e una sconfitta. L’Union Feltre, a differenza del Trento ha addirittura tre partite in meno.

Il secondo recupero del Trento invece si disputerà, a scanso di imprevisti, domenica 22 novembre, sempre alle 14.30 allo Stadio “Baracca” di Mestre proprio contro la squadra della provincia di Venezia.
Il Mestre occupa attualmente la terza posizione e si trova a pari punti (14) con il Trento ma con una giornata in più. Sarà quindi quello del 22 novembre l’unico appuntamento da recuperare per i ragazzi di Mister Zecchin.

Questo al momento il programma stabilito dalla LND che però, come tutto il calcio e non solo, vive un periodo di grossa difficoltà e incertezza. Proprio a causa di questa costante incertezza che aleggia in ogni ambito, la LND si impegna a rendere noto con anticipo il calendario delle gare rimanenti del campionato, con l’auspicio e la speranza di ritornare a disputare regolarmente il campionato in data 29 novembre o, al limite, al termine del dpcm e quindi nella settimana successiva.
Questo, però, sarà sicuramente più chiaro nei prossimi giorni.

Archivi

Categorie

di Tendenza