Connect with us logo La Voce del Trentino

Ciclismo

In arrivo nuovi guai per il Veloce Club Borgo. La federazione apre un fascicolo d’indagine

Pubblicato

il

Continuano i guai per il Veloce Club Borgo ed il suo presidente dopo l’articolo di ieri pubblicato ieri dal nostro giornale dove abbiamo raccontato della trasferta Slovena della squadra in tempo di lockdown. Nel periodo quindi dove era assolutamente vietato partecipare a qualsiasi manifestazione 

La federazione ciclistica italiana a seguito di segnalazioni pervenute la Procura Federale della Federciclismo ha aperto un fascicolo in data 30.06.2020 di indagine riguardante la partecipazione di tesserati FCI a gare svoltesi durante il periodo di emergenza sanitaria e di conseguente sospensione dell’attività sportiva/agonistica.  

A prendere posizione ieri è stato anche Alessandro Coden direttore sportivo della formazione  trentina Juniores Campana Imballaggi che nella rubrica scattofissobike  ha rilasciato dure dichiarazioni nei confronti della formazione di Borgo Valsugana. (sopra la sua intervista )

Dal canto suo il presidente Stefano Casagranda ieri, sentito dalla nostra redazione telefonicamente, si è difeso dicendo che il comunicato dello stop prolungato dal 30 giugno al 15 di luglio è arrivato quando la squadra era già in viaggio per la Slovenia.

Ora saranno le indagini della federazione che porteranno ad una decisione nel merito che potrebbe anche essere pesantissima per il presidente Casagranda.

Archivi

Categorie

di Tendenza