Connect with us logo La Voce del Trentino

News

7DAYS EuroCup: Gran Canaria batte Trento alla BLM Group Arena

Pubblicato

il

Si è svolta nella serata di ieri, mercoledì 16 dicembre 2020, la decima giornata di questa stagione di 7DAYS EuroCup: sono scesi infatti in campo alla BLM Group Arena di Trento la Dolomiti Energia Trentino e l’Herbalife Gran Canaria.

QUINTETTO BASE GRAN CANARIA: Dimsa, Shurna, Okoye, Slaughter, Stevic
QUINTETTO BASE TRENTO: Browne, Morgan, Martin, Pascolo, Williams

La Dolomiti Energia Trentino chiude al terzo posto la regular season nel Gruppo D: il Round 10 va all’Herbalife Gran Canaria, che si impone 56-67 e certifica il passaggio alle Top 16 con il primato nel girone. Trento contro la corazzata spagnola paga a caro prezzo una prima metà di partita troppo lontana dagli standard abituali dei bianconeri per intensità e ritmo, e nel secondo tempo non riesce a concretizzare i suoi tentativi di rimonta nonostante una grande prova di squadra in difesa.

L’Aquila alle Top 16 sarà inserita nel gruppo F, dove se la vedrà con Lokomotiv Kuban, Partizan Belgrado e una fra Unicaja Malaga e Boulogne Metropolitans 92: le prime due classificate dopo le sei partite del girone saranno qualificate ai quarti di finale della 7DAYS EuroCup 2020-21.

Poco prima della palla a due il Cedevita vince a Patrasso complicando la corsa al primo posto dei bianconeri, ma il risultato degli sloveni costringe anche Gran Canaria a non poter perdere a Trento per mantenere la vetta. Il primo quarto così è subito di marca spagnola: Trento regge l’impatto dell’attacco ospite solo nei primissimi minuti (6-8) ma finisce per fare presto i conti con le mani caldissime di Shurna e Slaughter che ispirano il primo allungo gialloblù. L’attacco dei padroni di casa stenta a mettersi in moto, così la fisicità di Gran Canaria finisce per scavare subito un importante solco nel punteggio, ma una tripla del rientrante Maye nei pressi della sirena limita i danni e dopo 10’ i tabelloni della BLM Group Arena recitano 12-22.

Le triple di Martin e Forray provano a tenere a contatto i bianconeri anche quando Okoye e Shurna colpiscono a ripetizione dall’arco (25-33), ma in chiusura di quarto Gran Canaria torna ad accelerare raggiungendo il massimo vantaggio di serata proprio nei pressi dell’intervallo lungo (30-46). 

Gli spagnoli sembrano poter stringere la presa sulla partita, ma i bianconeri anche orfani di Martin (fuori dopo un fastidio alla coscia avvertito sul finire di secondo quarto) e in una serata complicata si dimostrano comunque duri a morire: Browne e capitan Forray suonano la carica con un paio di stoccate da oltre l’arco, la difesa di Morgan e Sanders sale di colpi e permette ai bianconeri di restare in qualche modo aggrappati alla partita entrando negli ultimi 10’ (42-54). 

Dopo aver concesso appena otto punti agli avversari nel terzo periodo, Trento si riporta anche sotto la doppia cifra di scarto e promette battaglia fino alla sirena: Browne firma il 53-61 a 5’ dalla fine, ma Beiran trova il fondo della retina con due triple consecutive proprio nel momento di massima necessità per i gialloblù. Sono i colpi vittoria: la Dolomiti Energia chiude la regular season al terzo posto.

Trento (56): Williams 9; Martin 7; Browne 12; Forray 8; Ladurner 2; Maye 6; Conti 2; Morgan 3; Sanders  7; Mezzanotte 0; Pascolo 0; Jovanovic DNP
Gran Canaria (67): 
Albicy DNP; Okoye 10; Burjanadze 2; Slaughter 18; Shurna 11; Diop 0; Santana 0; Dimsa 7; Beiran 13; Stevic 2; Balcerowski 4
(12-22; 18-24; 12-8; 14-13)

Le parole di coach Nicola Brienza | «Non abbiamo cominciato la partita male come il punteggio poteva suggerire, nel primo quarto abbiamo sbagliato alcuni canestri facili che avrebbero potuto tenerci più a contatto: nel momento in cui non siamo stati brillanti però abbiamo pagato davvero tanto, soffrendo troppo. Di positivo c’è sicuramente il rientro con un minutaggio importante di Morgan e quello di Maye: dobbiamo fare meglio soprattutto in termini di qualità in attacco, perché troppo spesso non abbiamo concretizzato i nostri grandi sforzi in difesa, soprattutto nel secondo tempo. Non dobbiamo giocare solo sulle cose che ci riescono meglio e che ci vengono più naturali, dobbiamo essere più bravi a leggere le scelte delle difese avversarie e reagire di conseguenza: ora testa a Trieste per il match di domenica che sarà molto importante prima di due settimane senza partite ufficiali visto il turno di riposo nei giorni di Natale».

Domenica sera i bianconeri saranno ospiti dell’Allianz Trieste nel posticipo del dodicesimo turno di campionato in Serie A UnipolSai: palla a due alle 20.45 all’Allianz Dome, diretta RAI Sport HD oltre che Eurosport Player. Il match contro i giuliani chiuderà le partite ufficiali dei bianconeri nell’anno solare 2020, visto che l’impegno successivo per l’Aquila sarà il 3 gennaio a Brindisi contro la capolista Happy Casa.  

Archivi

Categorie

di Tendenza