Connect with us logo La Voce del Trentino

Volley

SuperLega, arriva l’undicesima vittoria consecutiva: 3-0 interno su Milano. L’Itas Trentino sale al 3° posto

Pubblicato

il

Nella calza della Befana l’Itas Trentino trova la prima vittoria casalinga del 2021, l’undicesima consecutiva, il terzo posto in classifica e la certezza di poter giocare il quarto di finale di Del Monte® Coppa Italia 2021 fra le mura amiche, il prossimo 27 gennaio.

Il 3-0 ottenuto alla BLM Group Arena contro l’Allianz Milano nel recupero del decimo turno di regular season SuperLega Credem Banca ha infatti consentito alla formazione gialloblù di incamerare i tre punti in palio che consentono di scavalcare Vibo Valentia in graduatoria ed al tempo stesso di chiudere il girone d’andata fra le prime quattro, garantendosi l’opportunità di ospitare la sfida con la sesta classificata (Monza o la stessa Milano) da dentro o fuori che vale l’accesso alla Final Four di Bologna.

Il doppio importante traguardo è stato tagliato al termine di un match che la formazione di  Angelo Lorenzetti è riuscita in fretta ad incanalare sui binari desiderati. Con Kooy nuovamente titolare al posto di Lucarelli (a cui è stato concesso un turno di riposo) e subito trascinatore dei suoi (mvp con 12 punti, il 60% in attacco, due muri ed un ace), l’Itas Trentino ha trovato immediatamente efficacia in fase di break point, mostrando grande precisione in tutti i fondamentali, come dimostrano gli appena tre errori a rete e gli undici ace a fronte di appena quattordici errori al servizio. Assieme all’italo-olandese benissimo anche Michieletto (67%, un block e tre battute punto) ed ottimo anche l’apporto offerto dai centrali: Lisinac 7 punti con l’80% a rete e anche due ace, Podrascanin con 2 muri, un ace e il 60% in primo tempo.

La cronaca del match. L’Itas Trentino in avvio tiene a riposo Lucarelli e fa ritrovare una maglia da titolare a Kooy, che agisce in banda in diagonale a Michieletto; Giannelli al palleggio, l’ex Nimir opposto, Podrascanin e Lisinac al centro, Rossini libero e gli altri cinque giocatori dello starting six. L’Allianz Milano deve fare a meno di Patry (infortunato) ed Urnaut (non utilizzabile perché tesserato dopo il 15 novembre – giorno in cui si sarebbe originariamente dovuta giocare la partita) e risponde con Sbertoli in regia, Basic opposto, Ishikawa e Maar in banda, Piano e Kozamernik centrali, Pesaresi libero. Il primo set inizia nel segno dell’equilibrio (3-4, 6-6 e 9-9), con le due squadre che si alternano al comando, mettendo in mostra Kooy da una parte e Piano dall’altra.

Proprio un muro del rientrante italo-olandese su Ishikawa ed i successivi errori del giapponese e di Maar offrono il primo vero spunto della partita ai locali (12-9, time out Piazza). Nella parte centrale l’Itas Trentino accelera ancora con Michieletto e Nimir (17-13), ma Milano si rifà sotto, lavorando benissimo a muro ed in fase di contrattacco con Basic (18-17). I gialloblù ripartono grazie ad un attacco in rete di Piano ed un ace di Lisinac (21-17) e volano verso l’1-0 (che arriva sul 25-18 con ace di Nimir e primo tempo di Podrascanin) senza più incontrare ostacoli.

Nel secondo set i padroni di casa marcano sin dall’avvio la differenza con Lisinac e Kooy (4-2, 8-5 e 10-6). Nella parte centrale i gialloblù dilagano (13-7), approfittando delle evidenti difficoltà degli ospiti in fase di cambiopalla e più precisamente in attacco; in difesa l’Itas Trentino si esalta e rilancia ulteriormente per un allungo firmato Michieletto (attacco e muro per il 18-11). L’Allianz non replica (20-12 e 22-15) e per la squadra di Lorenzetti il 2-0 giunge in fretta, già sul 25-17.

Nel terzo periodo c’è Weber in campo al posto di Basic ma l’equilibrio dura solo fino al 5-5, poi Giannelli realizza una battuta punto e Lisinac ferma Maar (8-5, time out Piazza); alla ripresa del gioco sbaglia anche Ishikawa e Michieletto picchia forte dalla linea dei nove metri. Sul 13-6 la partita è già incanalata definitivamente, perché in seguito l’Itas Trentino non concede più nulla (16-10, 19-11) e Lorenzetti ne approfitta per offrire spazio anche a Sperotto e Cortesia: 25-15 e 3-0.

“Mi pare che i ragazzi abbiano affrontato la partita nel modo migliore ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Angelo Lorenzetti al termine della partita – , con una buona continuità al servizio e in ricezione, fondamentali ai quali si è affiancata una buona difesa. Qualche imprecisione si è vista nella fase di contrattacco, che è ancora il nostro tallone di Achille, ma ci lavoreremo. Sottolineo il fatto che abbiamo affrontato una squadra alla quale mancavano due giocatori molto importanti e che sta cercando di ritrovare il ritmo dopo un lungo stop: sappiamo cosa significhi e quanto sia difficile. Quindi sono certo che quando li ritroveremo sulla nostra strada ci daranno molto più filo da torcere come è giusto che sia in SuperLega”.

L’Itas Trentino tornerà in campo alla BLM Group Arena (ancora a porte chiuse) già domenica 10 gennaio per affrontare il Vero Volley Monza nel match valido per il settimo turno del girone di ritorno di SuperLega che prenderà il via alle ore 18.

Di seguito il tabellino del recupero della decima giornata di regular season SuperLega Credem Banca 2020/21, giocata questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Itas Trentino-Allianz Milano 3-0
(25-18, 25-17, 25-15)
ITAS TRENTINO: Michieletto 8, Lisinac 7, Nimir 13, Kooy 12, Podrascanin 6, Giannelli 1, Rossini (L), Cortesia 1, Sperotto. N.e. Argenta, Lucarelli, Sosa Sierra e De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.
ALLIANZ MILANO: Ishikawa 6, Basic 5, Piano 3, Maar 14, Sbertoli 1, Kozamernik 1, Pesaresi (L); Weber 3, Daldello, Mosca. N.e. Staforini, Patry, Meschiari. All. Roberto Piazza.
ARBITRI:
Venturi e Goitre di Torino
DURATA SET: 28’, 25’, 22’; tot 1h e 15’.
NOTE: partita giocata a porte chiuse. Itas Trentino: 7 muri, 11 ace, 14 errori in battuta, 3 errori azione, 56% in attacco, 50% (32%) in ricezione. Allianz Milano: 3 muri, 2 ace, 17 errori in battuta, 9 errori azione, 36% in attacco, 25% (13%) in ricezione Mvp Kooy.

Archivi

Categorie

di Tendenza