Connect with us logo La Voce del Trentino

Pattinaggio

Pista Lunga, CdM di Salt Lake City: fantastico terzo posto per il Team Pursuit azzurro

Pubblicato

il

L’Italia della pista lunga rinnova la magia. Nella terza giornata della terza tappa stagionale di Coppa del Mondo di scena a Salt Lake City, la Nazionale tricolore conquista un altro importante podio, questa volta con il Team Pursuit maschileDavide Ghiotto (Fiamme Gialle), Andrea Giovannini (Fiamme Gialle) e Michele Malfatti (Fiamme Gialle) conquistano infatti la terza posizione sul velocissimo ghiaccio statunitense dello Utah Olympic Oval con il tempo di 3’37″989, a poco più di un secondo dal primato nazionale.

Splendida prova del terzetto azzurro, con l’Italia che ritrova la top 3 nella specialità a distanza di due anni, quando nel 2019 Malfatti, Tumolero e Giovannini conquistarono il successo nella tappa di Nur-Sultan in Kazakistan. Una gara, quella odierna, in cui i nostri atleti hanno superato la concorrenza della Cina, quarta, grazie ad una importante progressione nella parte finale; team tricolore superato soltanto da Stati Uniti e Norvegia, rispettivamente, primi (3’34″473) e secondi (3’36″398). Un risultato fondamentale in chiave di qualificazione olimpica quando manca l’appuntamento di Coppa del Mondo di Calgary, in Canada, in programma questo fine settimana.

Pubblicità
Pubblicità

L’Italia guidata dal direttore delle squadre azzurre Maurizio Marchetto, dall’allenatore sprint Matteo Anesi e da quello delle distanze medio-lunghe Enrico Fabris ha però anche altri motivi per sorridere: arriva infatti anche una top 5 nella Mass Start femminile per Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare) che, non sazia, si toglie la soddisfazione anche di firmare il nuovo record italiano sui 1500 metri in 1’52″238, tempo che le vale la settima posizone sul traguardo. Per lei, che aveva firmato venerdì anche il primato nazionale sui 3000 metri in 3’57″352, il periodo d’oro continua.

Nuovi record italiani anche tra gli sprinter: nei 500 metri di Division B Jeffrey Rosanelli (Fiamme Gialle) eguaglia con 34″59 il primato tricolore di Bosa e si piazza 11° in classifica davanti proprio a David Bosa (Fiamme Oro), 12° in 34″64, con Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle) 14° in 34″71. Grande 4° posto poi nei 1000 di Division B ancora per David Bosa, anch’esso autore del record italiano sulla distanza con il tempo di 1’07″408.

Una super Italia che adesso punta con fiducia e decisione, nel fine settimana, la quarta tappa di Coppa del Mondo in programma a Calgary.

Archivi

Categorie

di Tendenza