Connect with us logo La Voce del Trentino

Calcio

Mondiali Qatar: la Germania protesta contro la mancanza di libertà di espressione

Pubblicato

il

@ANSA

Dopo la nazionale iraniana che ha espresso la sua solidarietà contro quanto sta accadendo nelle strade del loro Paese evitando di cantare l’inno nazionale, arriva la nazionale tedesca che all’esordio contro il Giappone, è scesa in campo manifestando la propria contrarietà nei confronti della decisione della Fifa di vietare le fascia arcobaleno con la scritta “One Love”.

In particolare, nella foto prepartita, la Germania è scesa in campo mettendosi in posa tutti allineati, ma con la mano che tappa la bocca, a significare ‘”ci hanno zittito”. La nazionale tedesca, era stata tra le più decise nel voler difendere la propria scelta a favore dei diritti Lgbtq.

Pubblicità
Pubblicità

La federcalcio tedesca sui social ha definito quanto accaduto come una posizione non politica: “I diritti umani non sono negoziabili“. Della stessa opinione il ministro dell’interno tedesco Nancy Feaser, presente in Qatar: “È una protesta moderata, non esagerata“.

Un chiaro messaggio diretto alla Fifa quindi, accusata di aver “silenziato” le proteste dei giocatori europei. Sul dibattito è intervenuto anche un portavoce del governo tedesco di Olaf Scholz, che ha definito «deplorevole» la scelta della Fifa di mettere al bando la fascia arcobaleno.

Come conseguenza, la regia della Fifa avrebbe “oscurato” i gesti di protesta con le telecamere che non hanno mostrato il momento della foto di gruppo. “Negarci la possibilità di indossare la fascia arcobaleno è come negarci una voce“, ha aggiunto la Federcalcio tedesca  sui social.

Archivi

Categorie

di Tendenza