Connect with us logo La Voce del Trentino

Calcio

Il Lavis fa a pezzi lo Stegen: in casa finisce 5 a 0

Pubblicato

il

Lo Stegen, squadra proveniente da Brunico, arriva al Mario Lona di Lavis e incassa cinque gol. La partita, come mostra il risultato, è stata a senza unico dall’inizio alla fine.

Lo Stegen, fresco vincitore del campionato promozione, ha finora incassato otto gol in due partite (tre dal Tramin e cinque dal Lavis).

Il Lavis è invece arrivato all’appuntamento di questo pomeriggio in emergenza totale: Tomaselli e Zanotti squalificati e Dallavalle infortunato, con Nervo che ha recuperato in extremis dopo un infortunio occorso mercoledì.

La squadra è stata inoltre a lungo ferma per le norme anti-Covid: tre soli allenamenti in venti giorni. Presenti in campo tre nuovi acquisti rossoblu.

A centrocampo spazio all’esperto Pancheri, proveniente dal Dro. Il centrale di centrocampo vanta una lunga esperienza fra Serie D ed Eccellenza con le maglie di Fersina, Trento, Mori Santo Stefano e Levico Terme.

In attacco via libera al tridente Dalla Valle, Pecoraro e Ceccarini. Matteo Pecoraro, classe ’98, è arrivato quest’anno dopo una stagione alla Ravinense condita con 8 reti, mentre il giovane Ceccarini, classe ’02, proviene dal Trento.

Fino alla mezz’ora si gioca in una sola porta, quella degli ospiti. Ci provano prima Savoi, poi Ceccarini sia di testa che di piede e poi Pancheri con un tiro dalla distanza.

Tutte e quattro le occasioni sono arrivate nel giro di venti minuti e in tutti e quattro i casi la palla non è entrata. La conclusione di Ceccarini è l’unica che ha inquadrato lo specchio della porta.

Poco prima della mezz’ora una punizione magistrale di Pancheri porta il Lavis in vantaggio. La reazione degli ospiti è assente e il Lavis continua ad attaccare. Quattro minuti più tardi Sebastiani devia da calcio d’angolo, un difensore ospite respinge corto e Pecoraro appoggia di testa in rete. 2-0

Il primo tempo è stato un monologo della squadra di casa. Il secondo tempo, dominato da caldo e stanchezza, costringe il Lavis a contenere più che ad attaccare. Gli altoatesini guadagnano così qualche metro nella manovra ma la situazione non cambia.

Al ventesimo la retroguardia dello Stegone compie un pasticcio regalando palla a Savoi, che mette in mezzo per Sebastiani, ma calcia troppo debolmente. Cinque minuti più tardi il Lavis fa il terzo gol. Sulla destra Sissoko serve Pancheri, che supera in pallonetto il portiere Masoni in uscita. 3-0

A dieci minuti dalla fine si vede anche lo Stegone. Putzer calcia in porta dal limite dall’area e Nervo manda in angolo. E’ il primo tiro in porta degli ospiti.

Poco dopo il tiro in porta ospite Dallavalle, vero incubo della difesa, tira dalla destra a incrociare. 4-0. Non è ancora finita perchè a un minuto dalla fine il neo-entrato Hosni calcia in porta e la palla si insacca sotto l’incrocio. 5-0.

In questa partita c’è stato poco da analizzare. Il Lavis ha dominato sia il primo che il secondo tempo. Benchè fosse in piena emergenza e con soli tre allenamenti in venti giorni, la tecnica ha superato quella ospite. Lo Stegona non è mai entrato in partita, anzi la squadra pare sia ancora rimasta negli spogliatoi.


US LAVIS ASD: Nervo, Sebastiani, Giovannini (55°Barzan), Caldato, Gretter, Coppi, Savoi (81°Pereira), Pancheri, Pecoraro (59°Sissoko), Dalla Valle, Ceccarini (74°Hosni). All: Vicentini (Bandera squalificato)
ASV STEGEN STEGONA: Masoni, Knapp, Dejaco (83°Ladstaetter), Bacher P. (75°Hisomenay), Appenbichler, Bacher J., Sinner, Aichner (42°Carbogno), Putzer, Piffrader P., Simula (55°Lanthaler). All: Piffrader T.
Arbitro: Piccoli (TN), Gasperini/Sartori (TN)
Reti: 27°pt e 26°st Pancheri (L), 35°pt Pecoraro (L), 39°st Dalla Valle (L), 44°st Hosni (L)
Ammoniti: Coppi, Savoi e Barzan (L); Bacher J. e Piffrader (S)

Archivi

Categorie

di Tendenza