Connect with us logo La Voce del Trentino

Vela & Nautica

Il Circolo Vela Arco vince il campionato italiano giovanile 29er con Bellomi-Berti

Pubblicato

il

Il Circolo Vela Arco si conferma, dopo le tre medaglie all’italiano giovanile FIV singoli nella classe Open Skiff di Salerno, al vertice anche della classe acrobatica in doppio 29er con l’equipaggio timonato da Mosè Bellomi con a prua Pietro Berti, che ha vinto sia nella categoria under 17, che assoluta, davanti al “cugino” fragliotto rivano Alex Demurtas con a prua Giovanni Santi (SC Garda Salò) dopo una bella battaglia agonistica.

Le poche regate, solo 3, e quindi la mancanza di almeno uno scarto, ha penalizzato l’altro equipaggio portacolori del Circolo Vela Arco formato da Malika Bellomi (sorella di Mosè) e Beatrice Conti, protagoniste di un primo e un terzo assoluto, ma incappate in una partenza anticipata.

Pubblicità
Pubblicità

Mosè Bellomi ha così commentato la trasferta di Viareggio che ha visto in acqua 622 atleti impegnati in 6 classi veliche diverse, di cui 58 nel 29er:“Sono Stati giorni molto complicati caratterizzati soprattutto dal tempo avverso che ci ha permesso di disputare solo 3 prove, in cui abbiamo realizzato un secondo, un primo e un quinto.

Nel primo giorno una sola prova con vento sui 5-7 nodi, mentre il secondo giorno due prove particolarmente combattute noi, l’equipaggio con mia sorella Malika Bellomi e Beatrice Conti e quello fragliotto Demurtas-Santi, con cui fin dal primo giorno abbiamo lottato per la prima posizione generale, che abbiamo alla fine conquistato noi con un punto di vantaggio. Purtroppo le nostre compagne di circolo Bellomi -Conti  hanno preso una squalifica in partenza nella seconda prova, per cui si è stata discussa una protesta, che, anche se con prove per niente trascurabili, è stata confermata facendole così slittare in sedicesima posizione generale.

Gli ultimi due giorni non abbiamo disputato nessuna prova a causa dell’ onda formata dal fondale basso caratteristico del lungomare di Viareggio, confermando così il nostro titolo di campioni italiani u17 e u19. Rispetto all’ultimo anno ci sono stati tra gli avversari alcuni cambi di equipaggio e ho notato molti passi in avanti e miglioramenti da qualsiasi punto di vista. Ringrazio il coach Michele Giorgini, che ci ha seguiti nel periodo pre-italiano affinando e perfezionando le nostre tecniche, contribuendo così alla vittoria finale!

Pubblicità
Pubblicità

Archivi

Categorie

di Tendenza