Connect with us logo La Voce del Trentino

Ciclismo

Giro d’Italia 2021: tante le candidature. Slitta la data di presentazione

Pubblicato

il

Non si sa ancora quando verrà presentato il nuovo Giro d’Italia. Si era parlato di metà gennaio ma molto probabilmente la presentazione slitterà di qualche settimana.

Per quanto riguarda la partenza si era parlato di Torino, con una breve tappa cronometro, ma anche le Marche hanno presentato la propria candidatura.

Non si sa con certezza se il Giro passerà per la Sicilia e quale sia la salita più a sud. Il Blockhaus, nel parco della Maiella in Abruzzo è in vantaggio sull’Etna.

Potrebbe esserci un ritorno dello Zoncolan in Friuli, una delle salite più toste d’Europa, o anche una tappa con le tremende Tre Cime di Lavaredo fra le province di Belluno e Bolzano. Non è da escludere anche un passaggio a Nova Gorica in Slovenia.

Per i 750 anni dalla nascita di Dante ci sarà sicuramente un passaggio a Sesto Fiorentino, così come un passaggio a Mantova, dove novant’anni fa si assegnò la prima maglia rosa. Per quanto riguarda la tappa finale il ballottaggio è fra Milano e Verona.

In questi giorni il Comitato Olimpico di Roma presieduto da Giovanni Malagò ha premiato i due trentini Francesco Moser (ha vinto tutto quello che si poteva vincere) e Maurizio Fondriest (campione del mondo 1988) con il Collare d’oro.

Tra coloro che hanno ricevuto questo premio si annoverano Gianni Bugno (due volte campione del mondo 1991 e 1992), Vittorio Adorni (campione del mondo 1968), Moreno Argentin (campione del mondo 1986), Marino Basso (campione del mondo 1972), Giuseppe Saronni (campione del mondo 1982) e Filippo Ganna (quattro volte campione del mondo su pista 2016, 2018, 2019 e 2020).

Archivi

Categorie

di Tendenza