Connect with us logo La Voce del Trentino

Basket

Dolomiti Energia Trentino, domenica arriva la Carpegna Prosciutto Pesaro

Pubblicato

il

Dopo la vittoria di martedì sera contro il Boulogne Metropolitans 92 nel quarto turno di Top 16 di EuroCup, la Dolomiti Energia Trentino si è tuffata in cinque giorni di lavoro e intensità in vista del match di domenica contro Pesaro. Per i bianconeri, reduci da sei k.o. consecutivi in campionato, quella contro al VL è un’occasione non solo per invertire il trend negativo e andare alla pausa coppa e nazionali con ritrovato entusiasmo, ma anche per riavvicinare la zona playoff in vista dell’ultima parte della stagione. 

Dopo il match di domenica infatti il primo appuntamento ufficiale dei bianconeri sarà al PalaRadi di Cremona domenica 28 febbraio. 

Lele Molin intanto domenica diventerà il terzo allenatore a guidare dalla panchina l’Aquila Basket in Serie A da quando i bianconeri sono approdati nella massima serie nel 2014.

La squadra allenata da Jasmin Repesa ha riportato in una città da sempre innamorata della pallacanestro come Pesaro entusiasmo e ambizione: i biancorossi occupano l’ottavo posto in classifica e stanno mostrando un gioco di grande ritmo ed efficienza, affidandosi molto (e con buoni risultati) al tiro da tre punti (quasi 29 tentativi a partita dall’arco). 

Non stupisce quindi che il miglior realizzatore della Vuelle sia Carlos Delfino, che segna quasi 15 punti di media anche grazie al suo 40% da tre su quasi sette tiri tentati a serata. L’eterno esterno argentino è in buona compagnia, visto che altri tre biancorossi segnano almeno 1,5 triple di media: Marko Filipovity è ormai una certezza del campionato italiano (13,6 punti e 7,6 rimbalzi), Justin Robinson un piccolo ma letale playmaker con punti nelle mani (11,8 con oltre 5 assist a partita); Ariel Filloy il veterano capace di salire in cattedra nei momenti chiave del match. 

In attesa del rientro dell’infortunato Frantz Massenat, sul perimetro dei pesaresi c’è spazio per l’USA Gerald Robinson (7,6 punti) e per il rientrante Matteo Tambone (5,9). Sotto canestro invece il “totem” è Tyler Cain, che oltre ad essere il miglior rimbalzista dell’intera Serie A (9,1 di media) produce quasi 13 punti a serata ed è uno dei lunghi più impattanti del campionato sulle due metà campo. 

Sono 12 i precedenti fra Trento e Pesaro da quando l’Aquila è in Serie A: i bianconeri si sono imposti per ben 11 volte sui marchigiani, contro cui non perdono dal 9 marzo 2016. Nel match di andata la Dolomiti Energia si impose 57-71 alla Vitrifrigo Arena anche grazie ai 17 punti di Luke Maye e ai 15+8 rimbalzi di JaCorey Williams, ma soprattutto costringendo la VL a un pessimo 4/33 dall’arco dei 6.75. 

Alla BLM Group Arena i precedenti sono cinque: il più recente è quello che il 14 aprile 2019 vide i bianconeri spuntarla 81-76 (22 punti a referto per Devyn Marble). 

Possibili quintetti
Trento
G – Gary Browne, G – Jeremy Morgan, F – Kelvin Martin, F – Luke Maye, C – JaCorey Williams 
Pesaro
G – Justin Robinson, G – Gerald Robinson, F – Henri Drell, F – Marko Filipovity, C – Tyler Cain 

Archivi

Categorie

di Tendenza