Connect with us logo La Voce del Trentino

Hockey

Continental Cup, la Migross Asiago si qualifica per la Finale della competizione europea

Pubblicato

il

Serena Fantini

Missione compiuta per la Migross Supermercati Asiago Hockey che al termine dell’ultima giornata di gioco del girone F di semifinale della Continental Cup, sul ghiaccio di Nitra, in Slovacchia,  stacca il biglietto per la Finale della manifestazione (13-15 gennaio 2023).

I giallorossi tagliano il traguardo al 2° posto dopo la secca vittoria odierna per 5 a 0 contro gli ucraini dell’ HK Kremenčuk e che segue quella ottenuta sabato per 4 a 3 contro i polacchi dell’Unia Oswiecim. Quest’ultimi sono stati sconfitti poi nell’ultima gara del Girone F di semifinale dai padroni di casa del Nitra per 2 a 1. 

Pubblicità
Pubblicità

Proprio gli slovacchi, vincitori anche contro l’Asiago per 5 a 2, chiudono a punteggio pieno il girone casalingo. Sia l’HK Nitra che l’Asiago raggiungono la finale della 25esima edizione della Continental Cup ed a cui si aggiungono le altre due qualificate dal Girone E di Cardiff (Galles), giocato identicamente in questo weekend, in cui i padroni di casa dei Devils ed i francesi  dei Ducs di Angers hanno chiuso il raggruppamento rispettivamente al 1° e 2° posto e superando la concorrenza dello Jesenice (Alps) e dei lettoni del Jelgava.

La Migross Asiago raggiunge per la terza volta la Finale della Continental Cup

Non è la prima volta che negli anni recenti la Migross raggiunge l’atto finale della Continental Cup. Era già successo nella stagione 2011/12 e nella stagione 2015/16. Ma in entrambi i casi, e sempre sulla pista di Rouen in Francia, i giallorossi hanno chiuso al 4° posto. In attesa di capire dove tra Cardiff, Angers, Nitra ed Asiago si giocherà la finalissima della Continental Cup, questa è una grande occasione per gli stellati.

La vittoria degli stellati contro l’HK Kremenčuk ed il successo del Nitra contro l’Oswiecim ha sancito il passaggio degli stellati alla Finale 

Primo tempo avaro di emozioni, con la sfida che resta in sostanziale equilibrio. Al terzo minuto i giallorossi superano senza affanni due minuti in inferiorità numerica. Al 10′, Moncada, servito da capitan Magnabosco, apre le marcature con una conclusione di precisione che s’insacca alle spalle di Zakharchenko. Al 17’56”, una combinazione tra Vallati e Salinitri, permette di liberare l’accorrente McShane, che deve solo insaccare, per la rete del 0:2.

Nella seconda frazione arriva il gol di Rutkowskyi, che al 28’12” raccoglie un disco indirizzato verso la porta da McShane e lo infila prontamente alle spalle del portiere ucraino, marcatura che vale il 0:3. Al 36’23” c’è anche il quarto punto asiaghese, con una gran conclusione al volo di Misley da posizione defilata, sulla quale Zakharenko nulla può fare.

Nell’ultima frazione, coach Savytsky sostituisce il portiere Zakharchenko con il back-up Kucher, e al 46’46” arriva il gol capolavoro di Michele Stevan, che dribbla il portiere avversario e mette in rete con un back-hand da manuale, dopo una spettacolare combinazione con Moncada.

Alla fine è un comodo 5 a 0 dell’Asiago ma per avere la certezza del passaggio del turno gli stellati devono aspettare anche la terza vittoria del Nitra che si sbarazza dell’Unia Oswiecim. Quest’ultimi, in caso di vittoria, avrebbero potuto insidiare, con l’arrivo a 6 punti di tre squadre, il passaggio dei giallorossi. Ma gli slovacchi hanno vinto e quindi ci ha pensato la classifica a scandire il finale della manifestazione.

Archivi

Categorie

di Tendenza