Connect with us logo La Voce del Trentino

Rally

Christian Merli vince la 46° edizione dell’Alpe del Nevegal

Pubblicato

il

foto di Samuele Guida


È Christian Merli il dominatore assoluto della 46ª edizione Alpe del Nevegal, primo appuntamento del Campionato Italiano Velocità in Montagna.

Il campione trentino in gara con l‘Osella FA 30 Zytek LRN demolisce anche il record del tracciato dopo aver vinto sia Gara 1 e 2.

Pubblicità
Pubblicità

Per il pilota del Team Blue City Motorsport è la quinta vittoria nella cronoscalata bellunese che però non è stata affatto scontata dopo una brutta sbandata in una delle prime curve del tracciato.

Merli a fine gara ha voluto ringraziare Giuliano, Cinzia e gli amici che lo hanno aiutato in questi ultimi venti giorni senza dimenticare il grande lavoro dei fratelli Petriglieri per la preparazione del motore, Avon per le gomme e Osella.

Diego Degasperi, al volante dell’Osella FA 30, è terzo assoluto in entrambe le manche di gara.

La 46ª Alpe del Nevegal in provincia di Belluno, ha aperto il Campionato italiano Velocità Montagna 2020. Due manche di gara 5,500 chilometri cadauna. Nella prima manche di prove ufficiali, il miglior tempo è di Christian Merli in 2’26«99, seguito da Simone Faggioli su Norma M20 FC a 6»88 e Degasperi 4° a 10″31.

Pedrini è 2° in E2 SC 1400 con la Radical seguito da Remo Decarli con identica vettura. Graziosi è terzo in Classe CN 2000 Osella PA 21, mentre Migliuolo guida il gruppo N. Bolfelli è 3° in RS 2000, mentre Martucci è in vetta tra le Racing Start 1400.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo passaggio con il campione europeo in testa in 2’26″03 che abbassa il suo record. Faggioli è alle spalle a 2″1, mentre completa il terzetto di testa Diego Degasperi a 7″36. Pedrini passa al comando in Classe 1400con la Radical e Antonino Migliuolo è sempre in vetta al Gruppo N con la sua Mitsu. Ieri mattina, in Gara 1, il pilota ufficiale Osella è leader in 2’23″01 e demolisce il record del tracciato.

Il toscano della Norma è alle sue spalle a 47 centesimi di secondo, mentre il podio è completato da Diego Degasperi a 7″58. Migliuolo è primo di Gruppo N dopo una salita fantastica. Graziosi conquista il bronzo in CN 2000 con l’Osella PA 21. Fulvio Bolfelli è 2° in RS 2000 con la Clio, così come Martucci tra le 1400. In Gara 2 Christian Merli stampa un 2’22″66.

Nuovo record del tracciato e quinta vittoria al Nevegal. Alle sue spalle c’è Faggioli a 2″31 con Degasperi terzo a 9″21. Migliuolo si ripete dominando alla grande il Gruppo N. Giancarlo Graziosi recupera una posizione e si prende l’argento in CN 2000. Fedrigotti è in vetta tra le Pro. Evo con la Ford Escort RS. Bolfelli è 2° in RS 2000 e Martucci sale in vetta tra le 1.4 Racing Start.

Il podio di Gara 1: 1° Merli (Osella FA30 Zytek LRM), 2° Faggioli (Norma M20 FC) a 0″47, 3° Degasperi (Osella FA 30) a 7″58.

Il podio di Gara 2: 1° Merli (Osella FA30 Zytek LRM), 2° Faggioli (Norma M20 FC) a 2»31, 3° Degasperi (Osella FA 30) a 9″21.

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di Tendenza