Connect with us logo La Voce del Trentino

Volley

A2 femminile: Meli show, l’Itas Trentino concede il tris e risale la classifica

Pubblicato

il

L’Itas Trentino concede anche il tris. Al Sanbàpolis le gialloblù di Stefano Saja non arrestano la propria risalita, superando in quattro parziali l’ex vice capolista BSC Materials Sassuolo e salendo a quota 11 punti in classifica.

Il terzo successo di fila dopo quelli ottenuti con Mondovì e Club Italia certifica l’ottimo momento di salute del sestetto gialloblù, trascinato al successo da un servizio particolarmente incisivo (13 ace a fronte di soli 10 errori) e dal brillante impatto sulla gara di Denise Meli, subentrata a partita in corso e premiata come mvp della sfida grazie ad una prestazione di spessore in tutti i fondamentali (66% in attacco, 2 muri e 3 ace). Da rimarcare anche i 17 punti di DeHoog, i 4 ace di Francesca Michieletto e la prova molto convincente e precisa in regia di Asia Bonelli.

Pubblicità
Pubblicità

Saja si affida al sestetto tradizionale, con Bonelli in regia, DeHoog opposto, Mason e Francesca Michieletto laterali, Moretto e Fondriest al centro e Parlangeli libero. Venco risponde con Scacchetti al palleggio, Busolini opposto, Pomili e Pistolesi in posto 4, Manfredini e Civitico al centro e Pelloni libero.

Ad indirizzare immediatamente il set nel verso giusto ci pensa il turno al servizio di Michieletto: la laterale gialloblù infila tre ace quasi consecutivi che valgono il 5-0, con Venco costretto ad interrompere il gioco. L’ace di Bonelli e l’ottima verve al centro di Fondriest prima e Moretto poi spingono le gialloblù sul 12-5, con il tecnico ospite che ha già esaurito i time out discrezionali.

Un positivo turno in battuta di Scacchetti riavvicina Sassuolo (14-11) ma il tentativo di rimonta emiliano sbatte sugli attacchi di Michieletto, implacabile da posto 4 (20-15). Venco getta nella mischia Dapic, Vittorini, Fornari e Masciullo ma il finale è uno show personale di Michieletto con Moretto a firmare con la battuta il 25-15.

Reazione di Sassuolo che giunge puntuale in avvio di secondo set con il muro di Pomili e l’ace di Manfredini a regalare l’1-5 alla BSC. Nuovamente il turno in battuta di Scacchetti si rivela indigesto all’Itas (6-11), che fatica a ritrovare la brillantezza del primo parziale e soffre il servizio pungente delle emiliane (7-16).

Saja prova a mutare le carte in tavola inserendo Serafini, Bisio e Meli ma Sassuolo rimane saldamente avanti, con Busolini, Pomili e Pistolesi protagoniste in prima linea (10-20). La ricezione gialloblù fatica (13-23) e per le emiliane è solo una formalità ristabilire la parità dei set, nonostante l’appezzabile rimonta finale di Mason e compagne, capaci di dimezzare lo svantaggio prima di inchinarsi per 21-25.

Grande equilibrio nella fase iniziale della terza frazione con Sassuolo che rintuzza prontamente i tentativi di allungo gialloblù. Alla terza folata, però, l’Itas si guadagna un preziosissimo break di vantaggio, sfruttando al meglio il positivo turno in battuta della neo entrata Meli per portarsi sul +3 (15-12) grazie al diagonale di Mason e al muro di DeHoog.

L’americana firma pure il +4 (19-15) ma con Pistolesi al servizio la BSC si rifà sotto, giungendo fino al -1 (19-18). Qui inizia il Denise Meli show: tre attacchi, un muro e un ace praticamente consecutivi che lanciano l’Itas sul 24-19, propiziando il 25-20 firmato da DeHoog. 

La giovane centrale gialloblù continua ad eludere il muro ospite anche in avvio di quarto set (6-3), in cui è il solito velenoso servizio di Michieletto a regalare un’ulteriore spinta all’Itas (9-3). Proprio la battuta si rivela l’arma decisiva per mettere in ghiaccio il set: due ace di Meli, altrettanti di Bonelli e Trento scappa a distanza siderale sul 18-8. Sassuolo non trova le forze per reagire e l’Itas, guidata da un’ottima Bonelli, si prende successo e tre punti con il muro di Meli e l’errore al servizio di Bondavalli (25-14).

«Era una partita molto difficile e altrettanto importante, visto che affrontavamo la seconda in classifica – ha spiegato a fine gara l’allenatore Stefano Saja – . Devo fare i complimenti alla squadra, perché dopo un secondo set in cui siamo andati in grossa difficoltà abbiamo saputo ricominciare a giocare e abbiamo via via ritrovato le nostre sicurezze. Il servizio è stato certamente un fondamentale che è funzionato particolarmente bene, ci tengo inoltre a fare i complimenti a Denise che ha avuto un ottimo approccio alla gara dando un contributo importante alla squadra e confermando che il percorso che abbiamo intrapreso sta dando i suoi frutti».

Di seguito il tabellino del match giocato oggi al Sanbàpolis

Itas Trentino – BSC Materials Sassuolo 3-1
(25-15, 21-25, 25-20, 25-14)

ITAS TRENTINO: Mason 13, Moretto 9, Dehoog 17, Michieletto F. 14, Fondriest 5, Bonelli 5, Parlangeli (L); Meli 11, Bisio 0, Serafini 0. N.e. Libardi, Michieletto A. All. Stefano Saja

BSC MATERIALS SASSUOLO: Pomili 16, Scacchetti 2,Manfredini 15, Busolini 5, Pistolesi 8, Civitico 3, Pelloni (L); Dapic 2, Dhimitriadhi 0, Vittorini 1, Masciullo 0, Bondavalli 0. N.e. Fornari. All. Maurizio Venco 

ARBITRI: Barbara Manzoni di Lecco e Antonio Testa di Padova

DURATA SET: 22’, 29’, 29’, 23’; tot. 1h e 54’.

NOTE: Itas Trentino: 9 muri, 13 ace, 10 errori in battuta, 12 errori azione, 36% in attacco, 48% (36%) in ricezione. Sassuolo: 6 muri, 5 ace, 7 errori in battuta, 12 errori azione, 29% in attacco, 43% (20%) in ricezione. Spettatori: 363. Mvp: Meli 

Archivi

Categorie

di Tendenza